Sabato 14 gennaio un evento targato Woodmark, con Phil Weeks e Jason K al Rashomon Club di Roma.

Phil Weeks è un DJ/producer puramente house. Ma pur avendo un genere che quintessenzialmente lo descrive e lo inquadra, mostra un particolare e variegato approccio al mixing. Tra le sonorità più old-school provenienti da Chicago e una forte vena più europea che si rifa alla scuola francese, Phil Weeks spazia dalla house più deep a quella più virata al versante tech.

Come produzioni il suo suono è parimenti classico, anche e soprattutto perchè i suoi suoni appartengono agli strumenti classici come drum machine e tastiere Roland, oggi nell’olimpo del vintage. Come DJ predilige i vinili e conosce benissimo i segreti per muovere la folla.

La sua carriera comincia circa 10 anni fa, e non ha impiegato molto per arrivare subito ad essere riconosciuto e rispettato nella scena house, arrivando ad esibirsi in venue quali Queen’s Club, Sankey’s Soap, Circus, Ministry of Sound, Back to Basics, e Stereo.

Nel 2001 fonda la sua etichetta, Robsoul Recordings, inizialmente come via maestra per le proprie produzioni e in un secondo tempo aperta anche ad altri artisti promettenti.

A condividere con lui la consolle questo sabato al Rashomon ci sarà Jason K. Nell’area bar, aperta sin dalle 22:30, troveremo Jeffry (Kollektiv), Gabriele Zabbatino b2b Simone Maria, Guido del Vecchio, Paradisco.

Ricordiamo che, come di consueto, l’ingresso sarà gratuito fino alla mezzanotte, dopodichè sarà pari a 10€ se in lista, 15€ se fuori lista. Per essere inseriti in lista, consultate l’evento Facebook.

phil weeks