twenty one − twelve =

Un percorso è fatto da strade che alle volte portano ad un bivio. Ogni bivio ci mette davanti ad una scelta. Ogni decisione presa, è frutto di un ragionamento che ci porta a preferire una direzione piuttosto che un’altra. Arrivata al suo sesto compleanno, Alchemy prosegue il suo cammino apportando delle modifiche che rivoluzioneranno il suo aspetto. Il 19 settembre, per la prima volta dopo cinque anni, abbandona la vecchia casa Vicious e le sue mura piccole e familiari, per accogliere il suo pubblico nella splendida cornice dell’ex Dogana. Questa la location scelta per celebrare il cambio di direzione, wave la parola aggiunta al nome per esprimere in maniera ancor più incisiva il messaggio proposto. L’onda Alchemy non nasce oggi, ha avuto origine in alto mare, lentamente nel corso degli anni si è ingrandita ed oggi si mostra agli occhi di tutti in tutta la sua maestosità.  Quale immagine migliore per esprimere forza e movimento?

Che la sostanza non è cambiata affatto, lo dimostra la line-up proposta: due sale che rappresentano il duplice sound da sempre proposto. L’animo rock e anarchico troverà sfogo nelle sonorità di A victim of Society e The Lenguage; la voglia di danzare e di sentire forti vibrazioni verrà saziata in consolle da due capisaldi delle notti di Alchemy: Claudio Fabrianesi e Maurizio Cascella. Insieme a loro, un ospite d’eccezione, un artista poliedrico che nel corso del tempo è riuscito ad imporsi sulla scena elettronica grazie all’originalità del sound proposto: il finlandese Samuli Kemppi. Per celebrare un evento del genere, non poteva essere fatta scelta migliore di lui, che sulla parola sperimentazione ha costruito la sua carriera ed il suo successo.

Avviso agli aficionados: non temete il cambiamento, i morti stanno immobili. La vita è movimento, i bivi non sono altro che i punti di intersezione tra i vari segmenti che andranno a comporre l’intera lunghezza della strada percorsa. Alchemy mantiene la mentalità e lo spirito di sempre, il  19 settembre ve lo dimostrerà regalandovi un’altra notte indimenticabile.