+ fifty two = sixty

Noi di Parkett siamo come i cani da tartufo: fiutiamo il talento a decibel di distanza. Siamo edonisti della musica: ci porta in altre dimensioni. Dana Ruh fa correre le anime con la sua musica sublime, come Caronte, il traghettatore sul fiume Acheronte, che divideva il mondo dei vivi da quello dei morti.

Il suo album di debutto, Naturally, stampato su Underground Quality è stato rilasciato il 1 Aprile: l’abbiamo ascoltato qualche tempo fa, e ci ha lasciati a bocca aperta per il virtuosismo eccezionale che lo contraddistingue. L’ascolto di Naturally, però, non ci ha soddisfatto e abbiamo voluto incontrare Dana, per farle qualche domanda sul suo ultimo lavoro.

Ciao Dana, il tuo talento non sembra solo continuare, ma aumenta sempre di più. Stai lavorando duramente, questo fa parte del tuo carattere?

Oh, vi ringrazio molto per questo complimento! Io lavoro sempre! Prima di decidere di creare musica a tempo pieno, lavoravo in televisione e per di più creavo musica. Ora che sono focalizzata esclusivamente sulla musica, mi piace avere la stessa organizzazione come ero solita fare prima. Mi sveglio presto, e di conseguenza organizzo la mia giornata. Sono costantemente impegnata a lavorare su nuova musica; inoltre, sinceramente è la mia più grande passione.

Le tue produzioni sono molto trascendentali. Sembra che chi ascolta la tua musica arrivi a viaggiare nello spazio futuristico. E’ nostra impressione oppure abbiamo abusato di droga?

In tutta la mia musica provo a raccontare una storia, in tal modo non è sorprendente che possa sembrare un viaggio. Penso sia importante che la musica racconti una storia. Per me si tratta sempre della storia di come mi sento in quel momento, ed è attraverso la musica che posso condividere questi sentimenti con voi.

Ci può spiegare il motivo per cui il tuo EP è stato chiamato “Naturally”? C’è un brano in ti rende più orgoglioso degli altri?

Il nome proviene dal processo di come il tutto è accaduto. Ogni brano è arrivato naturalmente. Questo mi rappresenta molto. Niente è mai pianificato, creavo musica per me stessa, e questo è il motivo della scelta del nome Naturally; per questo motivo, posso considerare ogni brano importante per me, perché riflette un certa sensazione di me stessa. Sono molto contenta di poter dire questo.

Oltre ad essere un DJ e produttrice, sei bella. Pensi che si tratti di un ostacolo oppure di un trampolino di lancio per la tua carriera?

A me non piace pensare in questo modo. La ragione perché faccio quello che faccio è l’amore per la musica, e poter permettere alla musica di parlare per se stessa! Non mi piace pensare che sia determinato dal genere sessuale o dall’aspetto fisico, perché è tutto intorno alla musica.

ENGLISH VERSION

Hi, Dana. Welcome to Parkett. Your talent seems to not just continue, but increase more and more. Are you working hard or was it all in your character?

Oh, thank you a lot for this compliment! 🙂 I am always working! Before I decided to do music full time, I worked a full time job in television and did music on the side. Now that I’ve been focusing solely on music I still like to keep the same structure as I did before. I still wake up early and schedule my day accordingly. I’m also constantly working on new music; as well it truly is my biggest passion!

Your tracks are very transcendental. It seems that who listen to your music gets to travel in the futuristic space. Is it our impression or maybe we have to give up drugs?

With all my music I try to tell a story so it’s not surprising that it takes you on this journey. I think it’s important that music tells a story. For me it’s always the story of how I am feeling at the time and it is through the music that I can share these feelings with you.

Could you explain why you called your LP “Naturally”?  Is there a track in it makes you more proud than the others?

The name came from the process of how it all happened. Each track just came out naturally. This is something that very much represents me! Nothing is ever planned, I did the music for myself and that’s why the name Naturally was chosen, because of this process I can say that every track is important to me since it reflects a certain feeling of myself. I’m very happy to say this! 🙂

Besides being a DJ and producer, you are beautiful. Do you think that it is a stop or act as a springboard for your career?

I don’t like to think in this way. The reason that I do what I do is for the love of the music and to let the music speak for itself! I don’t like to think in this way with gender or looks, it’s all about the music.