twenty eight − = 27

La campagna Kickstarter per il giradischi fluttuante Mag-Lev Audio di cui vi avevamo parlato qualche tempo fa è andata a buon fine (leggi maggiori dettagli sul giradischi qui).

I backers hanno fornito infatti ben 450 mila dollari, sui 300 mila richiesti per dare vita al progetto del giradischi fluttuante che entrerà nella fase finale e sarà disponibile sul mercato da fine estate 2017.

Il giradischi fluttuante in questione ha ricevuto una importante copertura mediatica, oltre che finanziaria, nei mesi scorsi per il suo avveniristico piatto fluttuante. Il primo nel suo genere e la prima applicazione di levitazione magnetica nel campo dell’audio hi-fi.

Il piatto fluttuante MagLev Audio, è sostenuto da un campo magnetico regolato da un sensore ed un software per il controllo della rotazione. L’azienda promette, grazie a questa tecnologia, un audio senza paragoni grazie alla completa eliminazione delle vibrazioni che, nei giradischi tradizionali, vengono trasmesse dal motore al piatto.

[envira-gallery id="27351"]

Oltre i rendering grafici del progetto Mag-Lev Audio al momento non ci sono altre informazioni riguardo le caratteristiche tecniche (in particolare valori di wow&flutter) ne per quello che riguarda la coppia che sarà in grado di erogare il Mag-Lev .

Il giradischi fluttuante monterà un braccetto semiautomatico modello 8.6 progettato dalla casa austriaca “Pro-Ject audio System” e verrà venduto con una puntina Ortofon OM 5E.

Altri vantaggi promessi dalla casa sono l’assenza di usura meccanica fra le parti (quindi niente cinghie da cambiare, niente alberi motori che si spezzano e tutto ciò che normalmente affligge i normali giradischi), una regolazione digitale della velocità di rotazione che si presume sia esente dai problemi dei giradischi al quarzo che tendono a perdere la loro precisione dopo anni di utilizzo.

I preordini agevolati per il supporto del progetto non sono più disponibili ma si può pre-acquistare il giradischi per 880 dollari, o più in base alle configurazioni e, ricevere il proprio giradischi a Settembre 2017.

Alessandro Cocco