− two = five

La Blueprint Records, la storica etichetta inglese, compie finalmente 20 anni di attività. La label è stata sempre una pietra miliare della musica techno britannica, ed il fondatore James Ruskin (LEGGI QUI) sa benissimo come suscitare la trepidazione dei suoi fan.

In occasione dei venti anni dalla nascita dell’etichetta, Ruskin e collaboratori (tra cui spuntano i nomi di DVS1 (LEGGI QUI), Planetary Assault Systems, Regis, Randomer, Truss, Blawan (LEGGI QUI), Tessela) hanno creato una compilation di brani inediti, in uscita a fine Maggio 2016.

Queste tracce esclusive comporranno 20 Years Of Blueprint Compilation – Structures and Solutions che sarà distribuita in un boxset in edizione limitata, che contiene 4 dischi in vinile, poster, stickers ed artwork disegnati da Claude Eden.

Inoltre la Blueprint è in procinto di rilasciare, il prossimo 4 Aprile, il nuovo EP di Oliver Ho aka Raudive intitolato Burning Heretics, un ritorno alle origini per Ho, che non pubblicava materiale con il suo pseudonimo originale da 10 anni. Entrambe le release possono essere ascoltate in preview.

’20 years of Blueprint compilations – Structures and Solutions’ tracklist

  • o/v/r – Metal Slipper
  • Lakker – Chain of Combs
  • James Ruskin & DVS1 – Page 1
  • Makaton – Slur
  • Planetary Assault Systems – Pull
  • Steve Bicknell – Disguise of Beings
  • Regis – Party Spoiler Too
  • Randomer – Sheen
  • Truss – Wonastow
  • Rumah Progression – Speak Spell
  • James Ruskin – 6teenth
  • Tessela – Rub
  • Rommek – Off The Radar
  • Blawan – Passer By
  • Oliver Ho – The Serpent Devours Itself
  • The Fear Ratio – Lonor
  • Lakker – Orange

Mirno Cocozza