+ thirty seven = 46

Sarà perché lui è di Birmingham e lo spettacolo messo su dalla cantante e dall’amica di Lady Gaga ossia Lady Starlight, il tour #ARTRAVE, ha fatto tappa proprio lì.
Sarà che i due artisti si stimeranno.
Sarà che  si conoscono.
Sarà quel che sarà, ma a noi queste notizie non sconvolgono più di tanto.
Surgeon e Lady Gaga si sono messi a suonare techno live. Quale è il problema!?

Abbiamo visto e sentito cose molto peggiori nella nostra vita.
Abbiamo visto i video che si fa Povia su Facebook.
Abbiamo pagato più di trenta euro entrate in club pessimi.
Abbiamo visto feste finire malissimo con ambulanze e portantini ovunque.
Abbiamo una scarsissima cultura musicale perché la musica non viene più insegnata con qualità nelle scuole, e da qui ne risente anche la club culture.
Abbiamo visto l’informazione pubblica inchinarsi  al potere ed esserne assoggettato.
Siamo fondamentalmente uno stato che non permette facilmente di elevarsi culturalmente, a cui piace vedere il suo popolo nella mediocrità.
Ci lamentiamo molto e spesso non facciamo nulla per cambiare le cose.

Ora che Surgeon e Lady Gaga si siano messi ad aprire insieme il tour della cantante pop, dal nome #ARTRAVE, beh, penso che non ci sia nulla di male. L’avvicinamento alla techno dovrebbe essere una cosa positiva, anche se a farlo è una reginetta del pop.
Citiamo le parole dette dal maestro Jeff Mills e speriamo che l’impegno che alcune persone mettono nel fare ciò che piace loro possa contagiare il prossimo a fare altrettanto.

Non ho mai pensato che ci fosse un modo giusto o un modo corretto di fare musica. Le persone fanno quello che sentono di fare, e se alla gente piace o no, è solo la loro opinione personale, ed è sempre stato così. Ma se quello che state facendo (musicalmente) pensiate sia giusto, allora dovete farlo conoscere al mondo.” Jeff Mills

Un video pubblicato da @ladygaga on

 

Pier Paolo Iafrate