− three = 7

Nella tre-giorni del MiR, uno degli eventi fieristici più importanti nel settore del business musicale e dello spettacolo, è Pioneer DJ a fare la voce grossa con un focus sulle nuove tecnologie e con diverse esibizioni.

“L’unico evento in Europa dedicato interamente all’innovazione e alle tecnologie luci, audio video e Rigging, che permette di provare dal vivo la tecnologia delle aziende leader”: così si descrive sul proprio sito il Music Inside Rimini.

Nei tre giorni di fiera, che si concludono martedì 8 maggio, è stata la multinazionale giapponese Pioneer DJ ad attirare le luci dei riflettori.

Un evento di portata non indifferente, quindi, quello giunto alla terza edizione, oltre che un ovvio orgoglio per il nostro Paese. Tra le decine di espositori, artisti e addetti ai lavori presenti, è spiccata appunto la presenza di Pioneer Pro Audio, che ha focalizzato l’attenzione sulle tecnologie e sulle esibizioni di diversi artisti italiani.

Tra questi Carola Pisaturo, che si è esibita domenica 6 maggio, durante la giornata inaugurale dell’evento. Tra lunedì e martedì, invece, si esibiranno Kamy Aksell, Rudeejay, Marnik, NoraBee, Alox Dile Sax, SDJM e Astrit Kurtaim.

“Il MiR è in Italia l’unica occasione di dibattito e aggiornamento per il settore professionale del mondo musicale. Siamo orgogliosi di poter sostenere con la nostra partecipazione, un evento necessario per la crescita del mercato dell’intrattenimento, in cui Pioneer DJ, è leader a livello globale da più di vent’anni, creando prodotti e servizi che consentono l’espressione, la creatività di DJ e artisti e offrono emozioni e divertimento al pubblico.”

Quello che avete appena letto è il commento di Luca Desina, Pioneer DJ Country Manager per l’Italia, che è evidentemente soddisfatto della collaborazione tra il brand per cui lavora e MiR. MiR che, tra l’altro, è stato preceduto dal Music Inside Festival, che lo scorso weekend ha portato a Rimini Dax J, Loco Dice, Dj Koze, Levon Vincent, Dixon, Ryan Elliot e moltissimi altri.