sixty seven + = seventy six

Beh, sembra che la Red Bull potrebbe davvero mettere le ali, almeno se si prende quella che la polizia malese ha sequestrato nell’ultima operazione antidroga. L’ufficiale Insp Muhammad Shah Abdul Rahim Rezza ha dichiarato quanto segue:

Abbiamo scoperto che stavano schiacciando le pillole di ecstasy per mescolarle in pacchetti di tè in polvere e bevande Red Bull. Abbiamo trovato 12kg di bustine di tè aromatico cinese che era stato amalgamato con diversi tipi di pillole di ecstasy e poi riconfezionati. Sono state anche lavorate Red Bull dopanti grazie alle dosi di droga al loro interno e poi venduta in flaconi contagocce di piccole dimensioni. Non abbiamo mai visto nulla di simile prima. “

Nel corso di una conferenza stampa dopo il raid, il direttore Bukit Aman, della Narcotici Criminal Investigation Department, ha riferito che la polizia ha sequestrato oltre 35.000 pasticche di ecstasy (del valore di circa $ 1 milione). Il fatto che i commercianti stavano tentando tecniche mai utilizzate prima per contrabbandare la droga è per la polizia locale molto preoccupante, in quanto potrebbe rendere molto più facile in futuro i tentativi di contrabbando di sostanze illegali. Infatti, nello stesso comunicato stampa, il direttore dipartimento di investigazione criminale ha sostenuto che avevano intercettato 3 muli che trasportano oltre 500.000 dollari di valore di metamfetamina attraverso il Kuala Lumpur International Airport.

Ricordiamo che per questi crimini in Malesia è prevista la pena di morte.