seventeen + = twenty five

Rebirth-miami music conference-parkett

NEWS di Alessandro Pannone

Rinascita, Rigenerazione, Rivincita. Sono i 3 concetti fondamentali che nel 2006 hanno spinto Daniele Contrini aka Shield, a fondare la Rebirth, una delle etichette discografiche indipendenti italiane attualmente più rispettate e seguite all’estero.

La scelta difficile ma senza dubbio vincente è stata quella di non seguire le mode musicali del momento ma concentrarsi esclusivamente sulla creazione di un vero e proprio sound del tutto personale che in pochissimo tempo ha permesso alla label di entrare nelle grazie dei più importanti Dj e Produttori al Mondo.

Il “Suono” proposto da Rebirth può essere considerato un grande e interessante viaggio musicale basato sulle origini dell’House Music, ma che allo stesso tempo richiama e racchiude in un certo senso i suoni “offerti” dalle nuove tecnologie. Un vero e proprio concentrato di melodie pronte a lasciare un segno indelebile nei migliori dancefloor del Mondo.

Gestire un’ etichetta discografica è compito estremamente difficile e certamente non è da tutti, cercare di accontentare e soddisfare le esigenze di un pubblico ormai sempre più vasto è diventato quasi impossibile, ma unendo passione, sacrifico, e tanto duro lavoro diventa più facile affrontare qualsiasi difficoltà, e Rebirth ne è la dimostrazione vivente.

La grande svolta avvenne nel 2008 quando il noto Dj e Produttore Pete Tong cominciò a inserire nel suo “Essential Selection“, (uno dei radio show dance più importanti al mondo trasmesso su BBC Radio1),  tutte le produzioni firmate Rebirth innamorandosi della label, coinvolgendola anche nelle sue serate Wonderland a Ibiza e a Londra.

Fu così che i dischi iniziano a essere inclusi in tutte le compilations più cool del panorama elettronico: Buddha Bar, Café Del Mar, Ministry Of Sound, Defected, Global Underground, Renaissance, Hed Kandi ecc.

Considerata e soprannominata da molti la migliore etichetta House italiana, Rebirth vanta innumerevoli releases di artisti del calibro di: Tevo Howard, Agoria, Full Intention, Tuccillo, Rampa, Freaks, Taras Van De Voorde, Freaks, Rennie Foster, Djuma Soundsystem, System Of Survival, Andreas Saag, Spirit Catcher, Alison Marks, Alain Ho, ecc. e inoltre è riuscita a catturare l’attenzione e la curiosità di talenti come : James Teej, Pirupa, Leon, Trio / Bocca Grande, Daze Deten, Triumph, e recentemente T-Polar, Corrado Bucci (Autore di uno degli ultimi Ep “Open Your Eyes”), Menik, Chromatic Filters, Artifact e Hyena Stomp.

L’ultima release porta il nome di Marc Romboy, con la sua “Reciprocity” accompagnato dalla voce di Bajka, un debutto di tutto rispetto per un artista che si fonde pienamente con il concept musicale della label.

Ad Aprile invece uscirà il tanto atteso “The Infamous” il progetto nato dalla collaborazione tra Butch e Chriss Vogt.

Grandi nomi, grandi album, grandi progetti, insomma tutto quello che serve per approdare ad un Festival come il Miami Winter Music Conference.

Considerato a tutti gli effetti il più grande punto d’incontro mondiale dell’industria della musica dance elettronica, la manifestazione prevede workshop, conferenze per addetti ai lavori ma soprattutto l’organizzazione di tanti eventi da parte dei promoter più importanti, clubs e case discografiche, lanciando le nuove tendenze e i dischi che diventeranno successi nei mesi a venire.

Una grandissima soddisfazione per l’etichetta bresciana che presenterà proprio al  Miami Music Conference il label party “Born in Miami” il prossimo 26 marzo al “Do Not Sit On The Furniture” nuovo locale di uno dei personaggi storici e più influenti della citta’: Dj Behrouz.

Oltre a Shield, label manager della Rebirth, si esibiranno alcuni artisti internazionali che nell’ultimo periodo, come già detto in precedenza hanno prodotto per la label bresciana: Marc Romboy, Corrado Bucci, System Of Survival, Paolo Rocco e Jamie 3:26.

Dopo il WMC si torna a “casa” con la consapevolezza del grande lavoro svolto in tanti anni, con la soddisfazione di aver partecipato ad uno dei Festival Musicali più importanti e prestigiosi al mondo. Si torna per il tanto atteso “Nato A Brescia” che si terrà il 30 Aprile in una location insolita ma al momento ancora Top Secret, che riprendera’ il Format “Born In Miami”.

Ma giusto il tempo di disfare le valigie per poi ripartire il 13 Giugno per il Sonar Festival di Barcellona, dove Rebirth sarà nuovamente di scena con il suo party “Nacido en Barcelona“.

Un’ altra presenza da annotare nell’Albo dei successi e degli obbiettivi raggiunti da parte della label bresciana che sicuramente ha ancora tanto da dire, e tanto da farci sentire.

Alessandro Pannone