twenty four − 19 =

What Difference Does It Make-A Film About Making Music-parkett

NEWS di Marco Ianne

Un film sul Making Music con collaborazioni, interviste, esclusive che vedono protagonisti di spessore come  Brian Eno , Lee Scratch Perry , Giorgio Moroder , Nile Rodgers , Richie Hawtin , James Murphy e molti altri

a parlare di come una vita dedicata alla musica può oscillare tra alti e bassi ma la rendono inimitabile.

In occasione del suo 15 ° anniversario , Red Bull Music Academy ha collaborato con il pluripremiato regista Ralf Schmerberg per creare un lungometraggio. Si intitola: What Difference Does It Make: A Film About Making Music.

Girato nel  2013 presso il Red Bull Music Academy di New York e prodotto da artista berlinese Mindpirates, il film si concentra in sul ​​processo creativo – ma finisce per fare autocritica introspettiva e porsi nuovi orizzonti, avendo come punto fermo tutto quello che di così inimmaginabile si è prodotto.

Seguendo i giovani artisti che frequentano l’Accademia con le loro irrazionale emotività, si intervallano spezzoni di puri misticismo tra ironia,serietà e passione : le riflessioni di Eno ( official soundtrack del film), alle suggestioni di Malcolm Cecil, la leggerezza di Seth Troxler , dalla spontaneità di Lee Perry alla compostezza di François K, e come queste altre numerose testimonianze.

Ogni singola parola incastonata, scuote l’intelletto di ognuno che ascolta o produce musica, sottolinea l’essenza pura di una vita incentrata alla ricerca di una sonorità da abbinare al proprio ego. Le interviste si focalizzano sull’importanza di cosa vuol dire essere un musicista, e perche non esserlo, come ricercare l’equilibrio tra la vita reale e la vita sul palco. Il tutto perfettamente calato nella Grande Mela , città sensualmente irrequieta e mai doma. “What Difference Does It Make: A Film About Making Music” non è solo per chi sogna di diventare un musicista, è una pellicola per tutti coloro che passano la vita nella musica.

Marco Ianne