fbpx

Subspec rilascia un 7 track EP, profondo e riflessivo, con un tocco di acido che caratterizza il sound di Bosh (Andrea Simioni), artista principale.
Due sono i remix di Brendon Moeller: uno come se stesso, e l’altro sotto il suo acclamato alias Echologist.  Ennesimi fantastici remix sono quelli di Woody McBride DJ ESP e di JGarrett, proprietario dell’etichetta Subspec.

La cosa veramente stupefacente di questo disco è la semplicità con cui si pone. Senza grandi aspettative, senza ampie pretese esso si pone a metà strada tra il club e il sano ascolto in “borghese”. Ed è proprio questa la sua arma vincente.

La prima traccia, l’original mix della title track, Substantia Nigra di Bosh, è sicuramente quella più club oriented. I bassi fremono, le percussioni sono incallite, i synth bollenti, gli hat promettono danze promiscue.

In seguito , finita la tempesta, c’è la pace, caratterizzata dagli elementi Dub, infallibili e indiscutibilmente pertinenti a ciò che l’ep in generale vuole rappresentare: un viaggio.

E’ Brendon Moeller a dare infatti il primo tocco Dub a Substantia Nigra. Delizioso, ancestrale, remoto. Ma qualcosa nella mente di Brendon sta partorendo un’altra idea di musica, così veste gli abiti di Echologist e pone così le basi per un nuovo edit dub della traccia. Questa volta è più dark, il climax è massimo 1 volta ogni 4/4, il loop è diabolico.

L’original mix The Hypocrisy of Consciousness di Bosh è letteralmente parte fondamentale di questa storia e di questo viaggio che è l’ep; una storia decisamente sinistra. Ancora una volta è l’equilibrio che c’è tra l’aver creato una traccia per il dancefloor e una per il puro ascolto dei suoni puliti a rendere il “viaggio” decisamente trascinante.

Il primo remix di questo brano è di DJ ESP Woody McBride. Il risultato è un mix deep che si esalta a metà traccia grazie ad un caldo vocal: la legenda Acid del Midwest, Woody McBride non ha deluso le aspettative.

Passando al remix di JGarrett troviamo una traccia che di Dub ha solo il perimetro mentre la sostanza è puramente techno. La bassline è incessante, la cassa semi ovattata grida libertà ed ha una gran voglia di esplodere. Adorabile.

Ed eccoci arrivati alla last track firmata Bosh: Believing in a Contradiction. Il viaggio termina in maniera convulsa, indiavolata, tra suoni acid e percussioni martellanti.

Un ep che, di techno ha l’anima, ci ha lasciato 7 tracce da sentire e risentire fino all’esaurimento.

Tracklist:

01 Substantia Nigra Original Mix
02 Substantia Nigra Brendon Moeller Dub.
03 Substantia Nigra Echologist Dub.
04 The Hypocrisy of Consciousness Original_Mix.
05 The Hypocrisy of Consciousness DJ ESP Woody McBride Irony of Consciousness Remix
06 The Hypocrisy of Consciousness JGarrett Dub.
07 Believing in a Contradiction Original Mix.

Uscita 24 febbraio 2015

 

Pier Paolo Iafrate

Available for Amazon Prime