− 4 = four

Marijus Adomaitis aka Ten Walls è stato cancellato dai grandi festival a causa di alcuni commenti anti gay fatti da egli stesso sulla sua fanpage Facebook questo fine settimana.

Il dj lituano, dopo aver cancellato il post in cui scrive che i gay sono una “razza” e altri riferimenti non proprio rispettosi, ha subito scritto un altro post di scuse. Ciò non è servito però a placare gli animi della comunità gay e dei festival che lo hanno depennato dalle lineup: Creamfields, Sónar e PITCH attraverso i propri comunicati ne hanno dato l’annuncio.

Ecco il sunto delle rispettive dichiarazioni:
Creamfields: “Mentre rispettiamo la libertà di parola, troviamo i commenti di Ten Walls sulla comunità gay diffamatori, pregiudizievoli nonché estremamente offensivi e riteniamo che ciò non è in linea con lo spirito di Creamfields.”
PITCH: “Siamo contro ogni forma di discriminazione. Commenti come questi sono così lontani dalle nostre convinzioni che non avrebbe alcun senso avere questo dj nel roster del nostro festival.”.
Sónar: “Ten Walls non sarà più presente al Sónar 2015, le sue dichiarazioni sono in contrasto con la natura e l’ethos del festival.”