one + 3 =

Disponibile per lo streaming la colonna sonora della storia che racconta l’amicizia di due adolescenti nell’epoca dei rave di metà anni ’90 nel Regno Unito. All’interno della pellicola tracce di Inner city, The Prodigy, Plastikman, Orbital e Joey Beltram.

Beats è il nuovo film diretto da Brian Welsh. Di nazionalità scozzese, è stato regista di un film indipendente, due film televisivi e della serie cult Black Mirror.

Il nuovo film, in uscita oggi nelle sale del Regno Unito e dell’Irlanda, racconta di una improbabile amicizia tra gli adolescenti Spanner e Johnno in una cittadina scozzese.

La storia ambientata a metà degli anni ’90 ha come contesto la massiccia presenza di rave party e la costante presenza di droga nei party stessi. Il tutto accentuato della legge “Criminal Justice and Public Order Act 1994” che criminalizzava gli eventi la cui musica era “caratterizzata dall’emissione di una successione di battiti”. 

Ed è in questo quadro che i due protagonisti Spanner e Johnno vivono la loro storia. Il primo che vive con suo fratello,un criminale, il secondo che affronta un trasloco in una nuova città con la sua famiglia e il suo potenziale nuovo patrigno, un poliziotto. Nella loro ultima notte, i due amici rubando del denaro al fratello di Spanner, viaggeranno in un mondo sotterraneo di anarchia, libertà e scontri con le forze dell’ordine.

Di seguito il trailer del film.

Questa storia di amicizia e ribellione non poteva che essere impostata su una colonna sonora eclettica ed elettrizzante dove le produzioni di grandi nomi della musica elettronica diventano quasi un terzo protagonista.

Tra le più famose notiamo “Energy Flash” di Joey Beltram, “Song of Life” di Leftfield, “Hyperspeed” di The Prodigy, “Spastik” di Plastikman, “Big Fun” di Inner City, “Track 4” di LFO, “Belfast“di Orbital, “The Chase” di Model 500 e molte altre.

Di seguito la colonna sonora di Beats.