forty three − thirty five =

L’azienda danese Aiaiai ha avuto un’idea per convertire facilmente un suo fortunato modello di cuffie modulari, le Aiaiai Tma2, in cuffie bluetooth, quindi senza fili.

L’azienda danese AIAIAI ha da poco inserito un progetto su Kickstarter chiamato “H05” , ovvero una fascia per le famose cuffie Aiaiai Tma2 che permette di trasformarle in cuffie bluetooth.

Acquistando tale fascia e inserendola al posto di quella base (ricordiamo che la TMA 2 è una cuffia modulare liberamente configurabile), avrete a disposizione 16 ore di riproduzione musicale via bluetooth con due ore di carica.

La ricarica avviene attraverso una porta USB type C , come quella che attualmente viene montata sui nuovi smartphone e strizza gli occhi molto ai nuovi Apple Macbook Pro, dotati esclusivamente di queste porte. Strizza anche gli occhi ai possessori del nuovo iPhone 7 che, ricordiamo, non è dotato di jack per le cuffie e che quindi troverebbe nelle Aiaiai TMA 2 wireless delle perfette alleate.

Durante la conferenza stampa di presentazione, Christian B. Lorenzen ha riferito: “all’inizio, ci eravamo intuitivamente soffermati a creare dei nuovi padiglioni per introdurre funzionalità wireless nel sistema, ma abbiamo avvertito subito di sbagliare perchè in quel modo avremmo avuto solo poche configurazioni wireless. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di integrare il modulo bluetooth nella fascia :in questo modo abbiamo mantenuto il 100% della modularità”.

Basterà quindi staccare i padiglioni delle vostre Aiaiai Tma2 e collegarli alla nuova headband per avere un paio di cuffie wireless dalla qualità audio davvero notevole.

Aiaiai ha avvertito che il progetto prenderà vita solo se l’inserzione su Kickstarter avrà successo e a quanto pare non c’è da temere perchè i backers hanno già versato oltre 500 mila Corone sulle 300 mila richieste da Aiaiai.

Chi sosterrà il progetto anticipatamente avrà importanti sconti sull’acquisto della headband H05 e potrà riceverla in anteprima rispetto al lancio sul mercato.

Aspettiamo quindi di conoscerne il prezzo e la data di lancio

Alessandro Cocco