2 + eight =

La nuova puntina per giradischi Audio-Technica AT-ART1000 verrà rilasciata a giugno dalla società giapponese e costa la modica cifra di circa 5.300 euro: rappresenta un ‘must-have’ per tutti gli audiofili che abbiano soldi da spendere.

Grazie alla collaborazione con la What Hi-Fi, la AT-ART1000 utilizza un sistema di alimentazione chiamato, Direct-Power Stereo, in cui la bobina viene posizionata direttamente all’estremità superiore della puntina, assicurando, a detta della società nipponica, una trasmissione diretta dal segnale dallo stilo alla bobina, priva di interferenze.

Il cantilever è realizzato in boro, mentre l’avvolgimento è in rame in modo che si possa apprezzare ad ascoltare ogni minimo dettaglio sonoro. Yousuke Koizumi, rappresentate del reparto progettazione di Audio-Technica, ha dichiarato che: “AT-ART1000 rappresenta l’apice di oltre 50 anni di esperienza e competenze nel settore. La nostra fonte d’ispirazione è nata da modelli come la Victor MC-L1000 del 1986 che ha permesso hai nostri ingegneri di ideare un sistema di insuperabile livello di precisione e raffinatezza. Sono lieto di poter annunciare che abbiamo raggiunto tutto quello che ci eravamo proposti di fare”.

Il nuovo fonorilevatore Audio-Technica sarà disponibile esclusivamente presso 50 selezionati rivenditori in tutto il mondo a partire da Giugno. Per gli acquirenti più sensibili in caso di rottura, la società offre il servizio opzionale Cartridge Rebuild Programme, che prevede la sostituzione dell’intera struttura composta da cantilever/stilo/bobina e smorzatori in gomma.

Se non avete tutti questi soldi da spendere e volete qualcosa di più economico, date uno sguardo alla nostra guida alle migliori puntine per giradischi.

Federico de Feo