− 1 = nine

Movement Detroit ha recentemente annunciato i primi nomi degli ospiti che saranno presenti al prossimo festival, previsto tra il 27 e il 29 maggio 2017 nella Hart Plaza; tra tutti i grandi nomi spicca quello dei Belleville Three, aka Juan Atkins, Derrick May e Kevin Saunderson, i tre pionieri della musica Techno che non si esibiscono insieme dal 2010.

I Belleville Three si esibiranno insieme al Movement Detroit 2017. L’unico motivo per cui la notizia non coglie propriamente di sorpresa è che lo scorso giugno Kevin Saunderson, in occasione di un’intervista ai tre dj di We Got This Covered, affermò con una certa sicurezza che nel 2017 lui, Atkins e May avrebbero intrapreso un tour, proprio come Belleville Three, che sarebbe “iniziato con del djing per poi evolvere in qualcosa di più grande”.

L’importanza della notizia non dipende solo dal fatto che i tre sono letteralmente tra i creatori della musica Techno e i principali esponenti dello stile di Detroit (iniziarono, infatti, a produrre musica negli anni 80, quando si conobbero alla Belleville High School di Detroit), ma anche dal fatto che l’ultima volta che si sono visti insieme su un palco è stata all’Awakenings Festival del 2010.

Tra gli altri ospiti annunciati nella “Fase 1” figurano Ben Klock, Dixon, Larry Heard aka Mr. Fingers live, Robert Hood, Recondite, DJ Harvey, Kerri Chandler, Function, Stacey Pullen, Cassy, AX&P (Adam X e Perc), DJ Hyperactive, Dopplereffekt live, Mathew Jonson, Headless Horseman, Sleeparchive live, Ryan Elliot e moltissimi altri.

La line up comprende inoltre un live di Kevin Saunderson nell’ambito del suo personale progetto E-Dancer.

Rimangono ancora da annunciare gli ospiti della “Fase 2”, che verranno resi noti il prossimo anno, mentre la giornata conclusiva dell’evento, quella di lunedì 29 maggio, vedrà principale protagonista del main stage dell’evento Carl Cox.

Qui un video dell’ultima esibizione in ordine di tempo dei Belleville Three all’Awakenings Festival di Amsterdam del 2010:

Link all’evento ufficiale

Alberto Zannato