twenty five − = 22

Negli spazi del celebre Concrete, un nuovo bar è pronto a prendere il posto del club parigino ospitato nella grande house boat lungo la Senna.

Il natante a tre piani che ha ospitato il club Concrete a Parigi, fino a quando non è stato costretto a chiudere lo scorso anno, sta per essere trasformato in un nuovo music bar.

Le Mazette, questo il nome del locale, aprirà ufficialmente venerdì 13 marzo e, stando alle dichiarazioni della fondatrice Olivia Schorestene, sarà rivolto principalmente ad un target di pubblico “familiare” per i quali i bar chiudono troppo presto e i club troppo tardi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Le Mazette Paris (@lemazette) in data:

Il weekend di apertura vedrà come protagonista in consolle il DJ, selecter di NTS Radio e curatore e della label Music From Memory John Gómez, oltre alla crew dell’etichetta berlinese Habibi Funk specializzata in “Arabic Funk, Jazz and other organic sounds from the 1970s and 1980s”.

Nonostante le petizioni degli appassionati e l’impegno delle istituzioni locali, il Concrete di Parigi, uno dei techno club più rappresentativi a livello internazionale, ospitato in una house boat a tre piani dal 2012 al 2019, ha chiuso definitivamente i battenti nel luglio dello scorso anno, dopo essere stato posto sotto sfratto esecutivo dai proprietari degli spazi.

A nulla sono valse le dichiarazioni di Frédéric Hocquard, vice sindaco di Parigi, il quale aveva definito il Concrete come uno dei locali più importanti della vita notturna parigina tale da diventare, in pochi anni, uno dei cuori pulsanti della scena techno.

A seguito della chiusura forzata il team di Concrete ha aperto un nuovo temporary club, Dehors Brut, a est di Parigi, non lontano dal Bois de Vicennes.

Non sorprende che l’ex fondatore di Concrete Brice Coudert non abbia accolto con favore la notizia sull’apertura de Le Mazette, invitando apertamente vi twitter DJ e agenti di booking a non fare affari con il nuovo club.