two + eight =

La mente geniale di questo lavoro è Curtis Godino, artista specializzato in creazione di dischi ripieni di liquidi al loro interno. Del suo lavoro ne parla cosi :”Ho iniziato a fare dischi contenenti liquido circa due anni e mezzo fa. Ho fatto spettacoli di luce analogici per circa 5 anni come proiezioni Drippy-eye ed un paio di anni con The Joshua Light Show. Una componente molto importante è stata la ruota di olio che ho iniziato a fare nella mia casa. una ruota l’olio è un disco pieno di liquido che gira all’interno di un proiettore per proiettare i liquidi di miscelazione “.

Curtis Godino ha scoperto di poter riempire di liquidi i vinili, grazie ai suoi molteplici esperimenti riguardanti la perfetta oliazione delle ruote, capendo di poter fare lo stesso con i vinili. Inoltre essendo un lavoro fatto a mano, la mente geniale spiega come sia lungo e complesso riempire i vinili uno ad uno in modo impeccabile:Il trattamento su ogni disco è suddiviso in tre fasi, per una durata totale di un’ora, cercando di stare il più attento possibile all’evaporazione o le perdite di liquidi che potrebbero fuoriuscire dal vinile se non sigillato bene.

L’artista ha detto di aver sviluppato nuove idee per nuovi tipi di dischi che spera di poter realizzare presto. E’ possibile comunque trovare maggiori informazioni su Curtis Godino visitando il suo sito web o la sua pagina Instagram. I vinili alieni sono una tiratura limitata disponibile per soli 75 fortunati.

Simone Crescenzi