seventy nine − = seventy one

In molti sostenevano la tesi per cui Pioneer Dj si fosse fossilizzata sui suoi prodotti della gamma nexus. Che non presentasse innovazioni da troppo tempo e che la serie Toraiz fosse troppo complessa per essere utilizzata con facilità ed immediatezza.

Bene, Pioneer Dj torna con prepotenza sul mercato presentando il suo DJS 1000, il primo campionatore “CDJ STANDARD”, pensato per affiancare le console NEXUS e le console che montano gli XDJ 1000 MK2.

In aggiunta ad un set-up standard, il DJS 1000 consente di creare con la massima intuitività suoni e sequenze ritmiche, prima dello show o sul momento, per poi sequenziarli e riprodurli in loop come desiderato. Utilizzando il tasto Beat Sync1, il cursore del tempo e le funzioni di nudge è possibile improvvisare un nuovo groove sincronizzando e mixando le tracce mentre vengono riprodotte su altre apparecchiature, come i CDJ. Grazie all’elevata riconoscibilità dei modelli di sequenza e delle icone degli strumenti assegnate ai Performance Pad, il display touchscreen a colori da 7 pollici mostra in modo chiaro tutte le informazioni necessarie per la performance.

Inoltre tra le altre funzionalità offerte da DJS 1000 vi sono il Live Samplimg, che permette di campionare con facilità i suoni in ingresso e di usarli immediatamente come tracce indipendenti o come effetti da aggiungere al mix.

Anche se non è il primo campionatore sul mercato (e ci mancherebbe anche ndr), è sicuramente il primo ad essere pensato con criteri di immediatezza per il dj che diventa sempre più performer.

L’interfaccia di utilizzo è molto intuitiva e si basa su 4 strumenti fondamentali per interagire con il campionatore senza impazzire in difficili setup:

 1. STEP SEQUENCER

Consente di creare un nuovo groove selezionando i 16 ampi tasti step multicolore. I tasti che cambiano colore aiutano a tenere sotto controllo le informazioni sulla sequenza per ciascuna traccia.

2. PERFORMANCE PAD MULTICOLORE

Il DJS 1000 è dotato di  16 ampi pad in gomma che attivano le tracce alle quali sono stati assegnati campioni e loop. Ogni pad è dotato di illuminazione multicolore e di una funzione di rilevamento della velocità altamente precisa, per aumentare o ridurre il volume in base alla quantità di pressione applicata.

3. TOUCH STRIP

Sulla sinistra del campionatore troviamo la Touch Strip : Basta toccare la superficie per cambiare rapidamente il pitch quando si utilizza il pitch bending o per riprodurre un rullo di tamburo con la funzione di ripetizione delle note. Inoltre tutti i parametri sono personalizzabili  E la personalizzazione dei parametri offre possibilità creative illimitate.

4. TOUCHSCREEN FULL COLOR 7′

Basta toccare il display LCD per accedere all’istante alla schermata desiderata.
Schermata Home: mostra le informazioni sul campione assegnato a ciascuna traccia attraverso le icone degli strumenti e i colori collegati ai pad.
Schermata della sequenza: mostra lo schema della sequenza in riproduzione.
Schermata del mixer: regola il bilanciamento del volume di ciascuna traccia.

A Differenza degli altri Campionatori, DJS 1000 permette di sincronizzarsi perfettamente con il Setup Pioneer dj NEXUS oltre che con lo standard MIDI.

Il prodotto inoltre contiene ben 2500 loop di Loopmasters compresi nel prezzo.

Supporto del software DJS TSP Project Creator per la realizzazione di progetti e SCENE direttamente da pc/mac.

E’ in grado di leggere e riprodurre file da Porta USB, ha diversi output OUTPUT1 x 1 (RCA), THRU / OUTPUT2 x 1 (jack TS da ¼ di pollice), PHONES x 2 (jack TS da ¼ di pollice, jack stereo mini di 3,5 mm), un ingresso per il campionamento di suoni su jack mono.

La sincronizzazione con il flusso audio che arriva dai cdj o dagli xdj è possibile esclusivamente se i brani sono stati analizzati con Rekordbox.

Sarà disponibile da fine mese ad un prezzo di 1299€ iva compresa.