forty four − forty one =

Al celeberrimo Fabric di Londra arriva un evento adatto a chiunque, famiglie comprese. Il party è organizzato da “Big Fish Little Fish” e rispetta le esigenze di grandi e piccoli sotto ogni aspetto possibile.

Hai sfondato da un po’ la barriera dei trenta e ti trovi in piena crisi di mezza età, con una vocina in testa che, ogni fine settimana, ti ricorda che hai una famiglia, un figlio, e che non puoi più fare le sette di mattina in una stanza buia mentre balli e ti diverti. Non è una bella situazione, e la tua coscienza sta, poco a poco, prendendo il sopravvento sul tuo amore per la nightlife, ma il mondo della notte ti pensa, ti vuole bene e vuole che tu sappia che non sarebbe lo stesso senza di te, quindi come si risolve questa situazione? Il Fabric di Londra ti viene incontro.

Ci pensa, infatti,  “Big Fish Little Fish, un’ organizzazione inglese che, dal 2013 propone party family friendly“. Cosa significa? significa che puoi andare a ballare con il tuo pargoletto, in una situazione dove i livelli di rumore e l’uso delle luci rispetta al 100% le linee guida della World Health Organization.

Niente luci stroboscopiche quindi e livelli di volume che rispettano la salute dei vostri pargoli, ma che vi faranno sentire in un vero club, un equilibrio sottile si, ma che pare funzionare, tanto da permettere  al party di approdare in una delle venues più importanti della musica elettronica, il Fabric di Londra, il 30 Settembre.

Nella Room one si esibiranno Terry Francis e Jacob Husley, due dei resident del superclub londinese, mentre la Room two ospiterà una serata a cura di Hospital Records.

Se vuoi saperne di più su “Big Fish Little Fish“, clicca qui.

Qui, invece, il nostro articolo sulla vicenda che vide chiudere il Fabric quasi due anni fa.