+ seventy nine = 83

Nata nel 1972 la Buchla è sempre stata all’avanguardia per tutto quello che concerne la ricerca elettronica musicale. Nel 2015 lancerà sul mercato dei nuovi synth  e dei nuovi sequencer dal profilo assolutamente innovativo.

Iniziamo col presentarvi Buchla 252ePolyphonic Rhythm Generator, caratterizzato da un innovativo display circolare coloratissimo, questo monitor mostra visivamente fino a 11 cerchi concentrici che rappresentano i pattern molto complessi che vengono generati dagli oscillatori presenti nel 252e. Studiato per l’interazione con il sistema 200e: l’interazione fra gli anelli può creare dei pattern ritmici veramente impressionanti.

Per chi non possiede un synth delle dimensioni del 200e oppure semplicemente cerca qualcosa di più contenuto (ma non per questo meno potente e versatile), Buchla ha presentato il LEM 3Spider : versione desktop del  252e con scheda midi, presenta gli stessi comandi con la stessa modalità di routing del modello maggiore.

In ultimo ha presentato LEM 4Snoopy , un vero synth stand-alone con lo stesso profilo desktop del LEM 3. Costruito intorno ad un complesso oscillatore generatore di forme d’onda che mantiene tutti i numerosi comandi che Buchla ama inserire sui propri prodotti. Le connessioni MIDI e USB lo rendono compatibile con gli altri synth, gli altri sequencer o con le più moderne DAW digitali. Può essere acquistato insieme alla LEM 218, una tastiera metallica simbolo della casa americana.

I prezzi di mercato saranno di 3500$ per il LEM 4 compreso di tastiera LEM218 (2500$ senza tastiera), 2300$ per il LEM 3 SPIDER, 2500$ per il 252e.

Alessandro Cocco