− three = two

“Kraftwerk and the Electronic Revolution” è il film documentario dedicato al progetto che ha rivoluzionato la musica elettronica. Con questa clip ripercorreremo assieme la storia del progetto dai primi passi fino ad oggi.

Kraftwerk and the Electronic Revolution” è un film documentario che racconta passo per passo la nascita dei Kraftwerk, il progetto artistico che ha dato inizio alla diffusione della musica elettronica in Germania.

Il tutto è iniziato a partire dai primi anni della decade dei ’60 quando in Germania il pubblico e gli artisti iniziarono ad avvertire il bisogno di rivoluzionare la musica che fino ad allora era prevalentemente prodotta dai classici strumenti musicali. Si iniziava a sentire il dovere di rompere gli schemi, rivoluzionare la cultura e la musica tedesca. Per questo un crescente numero di artisti iniziarono a dedicarsi alla produzione della musica mediante macchine che rappresentavano la nuova tecnologia: una sorta di tabù.

Nonostante l’iniziale rigetto della pubblica opinione, gli artisti continuarono a seguire la loro ambizione e non si fermarono fino a quando nel 1967 qualcosa cambiò. L’opinione pubblica, dopo numerose manifestazioni da parte di giovani studenti e non solo, iniziò ad accettare gradualmente una nuova filosofia artistica.

La nuova filosofia artistica aveva come obiettivo quello di usare la tecnologia per produrre musica e trasformare quelli che dapprima sembravano solo rumori, in melodia capace di stregare gli ascoltatori.

Questo è stato più o meno il contesto che spinse alla fine degli anni ’60 due studenti della Robert Schumann Academy a voler tentare di lasciare il segno anche loro nella storia della musica tedesca. Essi erano Ralf Hütter Florian Schneider, due ragazzi apparentemente ordinari ma dalle menti brillanti, così brillanti che non si sono accontentati di lasciare il segno nella musica in Germania, ma bensì con il loro progetto Kraftwerk hanno rivoluzionato il concetto di musica elettronica in tutto il mondo.

Per la prima volta si iniziarono a curare tutti gli aspetti delle performance artistiche, dalla produzione del suono fino a giochi di luci, immagini e colori che fusi nell’assieme divennero la versione primordiale di quella che attualmente chiamiamo “Visual Art” .Kraftwerk e The Electronic Revolution

Questi sono stati gli elementi che hanno caratterizzato e reso geniale la filosofia dei Kraftwerk, infatti sono passati quasi 50 anni e sono cresciute più di due generazioni influenzate dalla loro musica, e il loro nome continua ad essere associato a quella che è stata una grande rivoluzione sociale e artistica.

“Kraftwerk and the Electronic Revolution” è quindi un documentario molto interessante e la visione potrebbe emozionare moltissimo coloro che si sono avvicinati al culto della musica elettronica da poco, poiché fornisce un ampio spaccato sulle radici di ciò che ascoltiamo. Oppure sarà sicuramente piacevole guardarlo dagli occhi di chi ha un po’ più di esperienza con il mondo del club e con la musica elettronica.

Questo documentario (che vi proponiamo da Youtube diviso in capitoli) ripercorre quelli che sono i primi germogli di un movimento artistico e culturale che ha rivoluzionato un po’ tutti noi. Il produttore di questo docu-film è Rob Johnstone.