− one = 1

rodhad-parkett-warehouseREPORT

Come le ricette della nonna si compongono tutte in egual misura di ingredienti fatti con amore e porzioni al limite della meticolosità chimica, così il party si deve concepire di frammenti che danno un equilibrio, un’ accurata e minuziosa ricerca della perfezione.

Parkett, come un nipotino affamato dopo uno scalmanato pomeriggio ai giardinetti, si è trovato a casa della nonna; una nonna affettuosa e attenta a tutti i piccoli particolari, lei si chiama Resistance is Techno e la sua casa, allestita come meglio non si potrebbe, è il Warehouse.

Lasciando definitivamente questo linguaggio metaforico, scendiamo nei particolari esprimendoci con un linguaggio a noi tutti più consono.

La serata di sabato 22 marzo è stata veramente ben concepita.
L’organizzazione di Resistance is Techno ha dato veramente tutto ciò che occorreva al clubber per rimanere estasiato: una location attrezzata e underground, un target di frequentatori amanti della musica e soprattutto due Dj che hanno saputo regalare vere emozioni.

RØDHÅD ha saputo ricreare il party dopo la fantastica esibizione del giovane e talentuoso Z.I.P.P.O. Le visual, l’impianto e le attrezzature tecniche sono state parti importanti  di una festa ben riuscita.

4 ore di set hanno contraddistinto questo animale da consolle, dj berlinese, affiliato della famiglia Berghain, RØDHÅD. Di lui ci ha colpito piacevolmente il suo spirito semplice e spassoso. Durante la nostra solita intervista le risate hanno sformato i visi dell’intervistatore e del dj. E’ stata un’alba fantastica.
Roma si è divertita.

Stay tuned, a breve video intervista a RØDHÅD e intervista scritta a Z.I.P.P.O.