+ forty four = forty seven

Ormai il progetto Resistance is Techno ha preso più che forma, è diventata una vera e propria certezza tra i party capitolini.
E poichè il tempo passa inesorabile per tutti e tutto, anche la Techno impartisce qualche cambiamento di tanto in tanto, ma la crew RiT questo lo sà, così allena il clubber e l’ascoltatore, il patito, a tali cambiamenti, come fossero corsi di aggiornamento.

Sabato 28 marzo Resistance is Techno è orgogliosa di presentare la prima assoluta in Italia di Machine: format di successo creato da Kirk Degiorgio e dalla conclamata leggenda Ben Sims. Insieme a quest’ultimo ci sarà James Ruskin, da sempre uno dei fari illuminanti per la musica techno targata UK. Sempre dal Regno Unito, Expander importa Secretsundaze: uno degli appuntamenti fissi per la musica elettronica non solo per la “City”, ma per l’Europa intera da decenni. Per una notte, il mondo underground di Roma non sarà mai così vicino a quello di Londra.

Machine: E’ sicuramente uno degli appuntamenti più innovativi e interessanti nel mondo della techno music. L’obiettivo principale di questo format è di proporre le uscite più recenti del genere o addirittura brani inediti attraverso le esibizioni dei migliori deejay in circolazione. Non a caso, Machine ha ospitato artisti di livello assoluto come James Ruskin, Oscar Mulero, Marcel Fengler, Robert Hood, Surgeon e altri ancora. Dopo aver riscosso un successo enorme a Londra, questo format viene attualmente proposto nelle migliori piazze d’Europa.

Ben Sims: Dalla frase: “Se conosci la techno, conosci Ben Sims” affiora tutto il talento e l’importanza che questo artista ha avuto negli ultimi venti anni per la musica elettronica. La sua notorietà deriva da un repertorio unico, che subisce le influenze di diversi linguaggi musicali: dall’acid music, l’hip hop, fino ad arrivare al funk nelle sue forme più “forti”. Le sue esibizioni inoltre, sono assolutamente superlative e memorabili per potenza, estro e grado di coinvolgimento. Dopo più di 50 uscite in ambito discograficoe remix di incredibile prestigio (Jeff Mills, Chris Liebing e Adam Beyer), Ben Sims è universalmente riconosciuto come uno dei migliori rappresentanti della musica techno nel mondo.

James Ruskin: Il suo straordinario percorso artistico comincia con l’hip hop e l’electro music; ma è soprattutto attraverso la fondazione dell’etichetta Blueprint e l’introduzione nei circoli inglesi dei più importanti dischi provenienti da Detroit  che Ruskin è diventato un personaggio chiave per lo sviluppo della techno music nel Regno Unito. I suoi primi lavori originali lo hanno reso immediatamente uno dei deejay più richiesti nel settore, status che tuttora continua a mantenere anche grazie ad un’incredibile capacità nel creare set dalle dinamiche placide e sinuose interrotti da momenti di intensità straordinaria e repentina ferocia. Con James Ruskin, lo spettacolo è sempre assicurato.

Secretsundaze: Dall’inaugurazione di questa serie di appuntamenti di musica elettronica, il giorno di domenica a Londra non è più stato lo stesso. L’apporto successivo di deejay di spicco come Ricardo Villalobos, Moodyman e Four Tet hanno reso questo format così imprevedibile e genuino come uno dei punti fissi per l’underground della capitale inglese. Tutto ciò ha permesso ai suoi fondatori: Giles Smith e James Priestley, di sviluppare un’affermata label e un’efficiente agenzia di booking capace di esportare il  Secretsundaze e i suoi contenuti in tutta Europa.

Giles Smith è un punto fermo per la musica house deep e per la tech-house in Inghilterra. Dopo il suo trasferimento a Londra e aver fondato la Secretsundaze: un sistema imprenditoriale che comprende concerti, booking e produzione musicale, la sua carriera ha subito un’ascesa fulminea, approdando nei migliori locali di Londra, Ibiza e infine tutta Europa. Nel 2003 la rivista Time Out lo ha indicato come tra le migliori rivelazioni dell’anno.