84 + = eighty six

Live Drive In: dall’estate 2020 potremmo rivivere la magia degli spettacoli open air.

Live Drive In è un progetto che sembra rappresentare la soluzione più adeguata per affrontare la crisi che il mondo dello spettacolo sta vivendo ai tempi del covid-19. Mai abbandonati del tutto negli Stati Uniti, ma scomparsi ormai da tempo in Italia, i famosi drive in degli anni ‘20 potrebbero permetterci di rivivere le emozioni di un tempo.

Rispettando, infatti, le distanze di sicurezza sociali, il progetto Live Drive In permetterà di partecipare a spettacoli e concerti dal vivo, comodamente seduti nelle proprie auto.

L’idea è di trovare aree sufficientemente grandi da poter allestire con palchi e maxischermi il progetto nasce per difendere la filiera di cinema, teatro e musica live, ad oggi in crisi con più di 300.000 disoccupati e con perdite settimanali per decine di milioni di euro.

Il format nasce da un’idea di Utopia Srl, Zoo Srl, Italstage, e 3D Unfold, aziende leader nei rispettivi campi legati alla produzione, all’allestimento e alla progettazione di eventi e che vantano una storica affidabilità, costruita sul campo nella realizzazione dei più grandi concerti, tour ed eventi italiani degli ultimi anni.

Non si parla di un’idea astratta ma di un progetto concreto che ha già raggiunto uno stato avanzato di realizzazione e che mira ad esser condiviso da quante più realtà locali possibili: Comuni, Assessorati, promoter di oltre 20 città italiane, come Milano, Roma, Firenze, Bologna, Napoli e Torino stanno aderendo con grande entusiasmo e partecipazione.

Da quest’estate potremmo quindi rivivere le gesta dei nostri idoli hollywoodiani e dei nostri cari, respirando quella positività di un tempo di cui tutti noi abbiamo bisogno in un momento tanto difficile come questo, con la speranza di poter tornare a vivere i nostri spazi e le nostre emozioni, vicini, insieme, il prima possibile.

Andrea Ghidorzi