forty three − = thirty nine

Ad alleviare le fatiche di una lunga campagna di protesta, quella di sensibilizzazione sul climate change che si sta tenendo da oltre due settimane al Marble Arch di Londra, l’angolo nord est di Hyde Parc, è arrivato nella serata del 21 aprile scorso Robert del Naja dei Massive Attack.

Il componente del gruppo Massive Attack, conosciuto come esponente mondiale nonché come fondatore della trip-hop, ha eseguito un lungo dj set a sorpresa schierandosi così al fianco di migliaia di manifestanti.

Alle sue spalle campeggiava il manifesto “This is an emergency”. L’esibizione è stata preceduta dal discorso di Greta Thunberg, la ragazzina svedese ormai conosciuta come la più grande attivista per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico.

Temi alla ribalta dalla notte dei tempi, ma che ultimamente stanno provocando un sempre più vivo coinvolgimento, vista la crescente criticità in cui versa il nostro pianeta.

Robert Del Naja, o 3D, suo pseudonimo, in questa occasione si è esibito sotto il nome di “The Stroud Village Green Band“, per sottolineare con più forza la motivazione della sua partecipazione alla manifestazione, organizzata da Estinction Rebellion, movimento socio-politico internazionale nato nella capitale britannica il 31 ottobre 2018 di resistenza non violenta alla inattività dei governi nei confronti della crisi ecologia mondiale.

È una manifestazione pacifica, sostenuta da molte personalità del mondo dello spettacolo (dall’attrice Emma Thompson al presentatore televisivo Chris Packham), che però ha portato ad una serie di arresti nel corso della giornata del 21 aprile scorso per aver bloccato il Waterloo Bridge.

Robert, nella sua selezione, ha incluso anche Hymn Of The Big Wheel del 1991, il cui testo evoca esplicitamente temi ambientalisti, e Paradise Circus dall’album del 2010 Heligoland.

L’iniziativa di questo grande artista è davvero lodevole. Come lo è quella di tutti gli artisti che si schierano a favore di giuste cause come questa, spingendosi oltre la loro semplice funzione “intrattenitiva”.

Vi invitiamo a vedere e ad ascoltare parte del dj set di Robert Del Naja.