nineteen − = fourteen

Per celebrare al meglio l’anniversario del Fuse, La Société des Transports intercommunaux de Bruxelles (STIB), ha deciso di far risuonare in tutte le 69 stazioni della metro una playlist di musica techno.

Un evento davvero insolito ma che delizierà tutti gli amanti di questo genere della capitale europea per un giorno intero.

Un prodromo davvero niente male al grande evento serale del 27 aprile, quando ci sarà l’apice dei festeggiamenti che si svolgeranno proprio all’interno dell’iconico club, che ha ospitato i migliori artisti provenienti da tutto il mondo.

È un grande tributo, questo, al lavoro svolto sin qui. In questa occasione speciale sono previste le esibizioni di artisti come Adam Beyer, Charlotte De Witte, Mind Against e Dave Clarke.

Attivo sin dal 1994, oggi il Fuse può vantare grandi successi, tenendo fede sempre alla stessa linea, quella underground, anche quando in Europa la trance e la drum & bass la facevano da padrone.

E adesso che ad esempio la trance sta riprendendo piede, l’orientamento resta sempre lo stesso. La techno è il denominatore comune di una lunga carriera e resterà sempre tale, come in diverse occasioni ha affermato l’amministratore delegato del Fuse Oliver Ramoudt.

La playlist preparata per l’occasione è già disponibile e può essere ascoltata su Spotify e include pezzi del calibro di Moan di Trentemoller, The Man With The Red Face de Laurent Garnier, Da funk de Daft Punk, Miura dei Metro Area, Knights of the Jaguar di Dj Rolando o The Funk Phenomena di Armand Van Helden.