32 + = forty two

L’attuale scena musicale romana si sta evolvendo con una meritata crescita: in questo contesto di evoluzione, dove le note giovani e fresche si fondono con i suoni eclettici e contemporanei, trova la sua collocazione MICRÖCLUB, un concept che da vita ad una serie di eventi musicali ove vi è l’opportunità di riscoprire le meraviglie celate sotto il cielo di Roma.

Il party d’apertura si è svolto da Varco, una warehouse rigenerata nel cuore del Pigneto, attualmente zona dalle mille sfaccettature etniche e dal radicale andamento underground. Questa ex fabbrica rimodernata British-style ha fatto da sfondo ospitando tra le proprie mura Mandar.

Lazare Hoche, S.A.M. e Malin Génie, il ‘fantastico trio’ accompagnati da mapping psichedelici curati da Videosolid  e tanti ma tanti ‘oggettini’, hanno proposto un live set degno del loro nome onorando i presenti della prima apparizione a Roma ed in Italia.

Volgiamo al secondo appuntamento che MICRÖCLUB propone, immergendo le proprie radici nelle allegoriche mura di una Roma immortale, dal passato profondo, costituita da palazzi storici abitati un tempo da famiglie nobili in un’età Rinascimentale ormai svanita.

Benvenuti nel Rione XIII o meglio conosciuto come Trastevere. Palazzo Velli, per l’esattezza, affascinante ed imbottito d’antico nato nell’ormai lontanissimo 1400 ma portato a ristrutturazione e più che pronto per accogliere il prossimo party proponendo un dj che ora più che mai sta emergendo, grazie al suo stile da vendere: Varhat.

Direttamente dalla Francia e dal nome facilmente (riconoscibile viste le sue ultime e ben note produzioni minimal-microhouse), diventato il pupillo di Raresh ora è pronto a lusingare l’apparato uditorio senza eccedere, ma solo usando la sua smisurata bravura. Oltre a lui si esibiranno anche Fabrizio SalaØwm.

L’appuntamento è per Venerdi 15 Aprile.

MAGGIORI INFO QUI

EVENTO

                                                                                                                            Martina Manco