+ seventeen = twenty

C’è voluto poco tempo al dj ucraino Etapp Kyle per arrivare ad essere un audiofilo che ha fatto di Berlino la sua culla e residenza dopo aver conquistato e bombardato la Russia. Klockworks e Ostgut Ton lo coccolano e se lo tengono stretto visto il suo genio espresso nello studio così come l’enfasi che esprime nei suoi set.

Con le combinazioni più sofisticate di Techno e suoni da dancefloor, Etapp Kyle ci invita ad esplorare le profondità di un canyon freddo e penetrante, che di tanto in tanto trasporta l’ascoltatore in quel paesaggio strutturale che difficilmente è tangibile, come una foresta di notte. Il suo amore per i suoni oscuri e dinamici trovano la sua espressione nella miscelazione di melodie morbide e potenti groove creando tracce di un’atmosfera illusoria.

Ecco le 10 tracce che hanno formato questo personaggio: Etapp Kyle.

Stephen Brown: Solitude [Djax-Up-Beats]

Ignacio: Organon [Music Man]

Emmanuel Top: Industriel [NovaMute]

Aphex Twin: Tha [R&S]

Depeche Mode: Behind the Wheel [Mute Records]

Millsart: Gamma Player [Axis]

Choice: Acid Eiffel [Fragile Records]

The Aztec Mystic aka DJ Rolando: Jaguar [Underground Resistance]

Plastikman: Consumed [NovaMute]

Planetary Assault Systems: The Parting [Peacefrog Records]