seventy four + = seventy nine

La quarta edizione di Parade Électronique si svolgerà in streaming e manterrà nella line-up alcuni degli eventi in programma che non potranno avere il loro palcoscenico inizialmente previsto per effetto delle disposizioni anti Covid.

Parade Électronique 2020 avrà la forma di un workshop aperto al pubblico e ruoterà intorno al tema il “Ritratto di una città”, inteso nella sua accezione musicale, dove il contemporaneo incontra la grande lezione del passato in occasione di una ricorrenza davvero particolare per la storia della musica ambrosiana: il centenario del compositore Bruno Maderna.

Innovatore nel campo della musica elettroacustica, direttore d’orchestra e musicologo, Maderna fu il fondatore insieme a Luciano Berio dello Studio di Fonologia della Rai a Milano, riconosciuto a livello internazionale insieme allo studio di Parigi della Radio Francese e allo studio di Colonia della radio tedesca per la ricerca e la produzione di musica elettronica.

“Fa un grande effetto vedere che nessuna delle grandi istituzione legate alla musica colta, alla quale Maderna era parte, abbia mai ricordato e celebrato una ricorrenza così significativa”, ha dichiarato il direttore artistico dell’evento Walter Prati.

Dall’opportunità di celebrare uno dei padri fondatori dell’elettronica contemporanea discende il titolo per l’evento “Ritratto di una città/Maderna moderno”, il cui concept si ispira all’opera Ritratto di città, un documentario radiofonico che racconta la vita di Milano attraverso un testo recitato e la registrazione di rumori della città condotto da Luciano Berio e Bruno Maderna su un testo di Roberto Leydi.

Parade Électronique 

In sostituzione dei concerti in presenza saranno quindi trasmessi due eventi in streaming sul canale Youtube di MMTcreativelab, il collettivo che si occupa della ricerca musicale, dello sviluppo della cultura musicale e dell’applicazione di tecnologie innovative alla musica e nuovi media.

Il 14 novembre alle h.18:30 andrà in onda Ritratto di una cittàistallazione sonora e visiva che attraverso la musica elettronica abbinata ad interpretazioni pittoriche racconta il suono di Milano: tre composizioni originali ad opera del compositore, musicista, ricercatore Viel, del musicista elettronico Bienoise e del producer, sound designer e dj Painè Cuadrelli (accompagnato dalla cantante italo – colombiana Estel Luz), ispirate a tre composizioni storiche di Bruno Maderna. Intermezzi e improvvisazioni saranno firmate del trombettista Mario Mariotti sempre ispirate alla città.

L’appuntamento del 20 novembre – inserito nella programmazione della Milano Music Week – dal titolo Maderna Moderno sarà invece un laboratorio sulla storia e sulle attività dello Studio di Fonologia della Rai con un particolare focus sul lavoro di Henry Pousseur, compositore belga noto anche per aver realizzato un brano di musica elettronica che prevedeva, molto tempo prima che venisse affermato il concetto di remix, la possibilità di rielaborare la sua composizione da parte di altri musicisti attraverso alcune regole.

Gli eventi online sono gratuiti.
Per sostenere l’iniziativa è possibile contribuire con un’offerta libera.Parade Électronique 

PARADE ÉLECTRONIQUE 2020

14 novembre – Ritratto di una città
PALINSESTI di Massimiliano Viel ispirato a Continuo di B. Maderna
INVENTARE DA UNA VOCE di Painé Cuadrelli con Estel Luz ispirato a DIMENSIONI II (Inventare su una voce) di B. Maderma
RITRATTO DI ISOLA di Bienoise ispirato a Ritratto di Città
Intermezzi e improvvisazioni di Mario Mariotti (tromba) ispirate alla città

20 novembre – Maderna Moderno
Laboratorio su Scambi di H. Pousseur
(Evento inserito all’interno della programmazione della MMW)

Gli eventi saranno trasmessi in streaming alle 18:30 dei rispettivi giorni sul canale YouTube MMTcreativelab e le registrazioni rimarranno archiviate sulla stessa piattaforma.