− one = 6

Come annunciato dalla Blackest Ever Black, eclettica casa discografica con base a Berlino, Regis ha prodotto quello che è il suo primo album dal 2001 (c’è da dire, ad onor del vero, che i suoi numerosi EP e compilation usciti nel corso degli ultimi 3 anni sono paragonabili come durata ad album veri e propri).

Si tratta di un doppio LP, si chiamerà Manbait e conterrà un insieme di produzioni e di remix usciti per la Blackest Ever Black negli ultimi 5 anni, oltre a 3 tracce inedite, tra cui il remix di un pezzo synth-punk del 1987, quando Regis faceva parte dei Family Sex.

La BEB ha svelato cover e tracklist dell’album, non ci è dato sapere invece quando questo verra rilasciato al pubblico.

TRACKLIST

A1. Ike Yard – Loss

A2. Dalhous – He Was Human And Belonged With Humans

B1. Vatican Shadow – Church Of All Images

B2. Family Sex – Manbait

C1. Regis – Blood Witness (Original 12″ Mix)

C2. CUB – C U 1

D1. Raime – This Foundry

D2. Tropic of Cancer – Plant Lilies At My Head (Alternate Version)

Andrea Nerla