nine + 1 =

Locations spettacolari quelle degli scenari islandesi del Secret Solstice Festival, tra dj set nei ghiacciai e tunnel di lava.

Ai più, l’Islanda, si presenta come una terra di ghiaccio. Una Terra, insomma, nella quale sembra che ancora la violenta e asettica mano dell’Uomo non abbia del tutto lasciato la sua impronta. Proprio da qui, con ancora francamente un po’ di brividi e pelle d’oca vorremmo partire. Proprio da qui, perché davvero dell’Islanda e dei suoi eventi probabilmente ancora si sa ben poco. Soprattutto di un evento che già dal nome fa sognare, oltre ad avere, forse, voglia di un plaid caldo: Secret Solstice Festival.

secret solstice

Iniziamo a scoprire cosa c’è sotto il mantello, o sotto il ghiaccio. Avete, per caso, mai prima d’ora, partecipato ad un evento che potesse offrirvi la possibilità di godere di un live set all’interno di un ghiacciaio, in un tunnel di lava, oppure ancora, a mezzanotte, a bordo di una barca, come foste in crociera? Ebbene si, potrete scegliere di farlo. Finalmente.

L’organizzazione non si era mai spinta così “magnificamente” oltre, e da quest’anno si aggiungerà l’incredibile opzione che lascerà davvero tutti senza parole: un pazzesco tunnel di lava che regalerà esperienze veramente immersive, oltre che totalmente inedite. Reykjavik, capitale di soli 120.000 abitanti, inaugurerà una serie di eventi dal nome “Into the Glacier” che si svolgeranno nel secondo ghiacciaio più grande dell’isola, il Langjökull, dal quale si apriranno le danze.

secret solstice

Adesso segnatevi la prima data in agenda: 16 Giugno. Come dicono gli inglesi, “a dare il tono” sarà il produttore islandese BAYA.

Per la seconda data, il giorno successivo, niente di meno che Ministry of Sound conquisterà il mastodontico ghiacciaio, portando in scena il duo londinese Dusky a.k.a Alfie Granger-Howell e Nick Harriman (Anjunadeep, Aus Music, Naked Naked, Dogmatik Records) e i meno conosciuti – ma ci fidiamo ciecamente del caro BAYA – Thugfuker.

Infine, il 18 Giugno, per non far mancare nulla, anche qualche sano beat Funk e Soul from Anderson Paak, per l’occasione con Blaz Roca.

Ultimi presenti nella lineup ufficiale, gli eventi nel Raufarholshellir (ditelo tutto d’un fiato! Potete farcela!), meraviglioso e misterioso tunnel di lava antico ben 5.000 anni, poco fuori la capitale. Lì, potrete assistere, sempre con un plaid addosso e le dovute precauzioni per il freddo, al live dei talenti locali: Helgi Björnsson e Ása il 17 Giugno. Ma non solo, anche Högni e Snorri Helga il 18 Giugno.

A Maxxi Soundsystem verrà affidato, invece, il “Midnight Sun Boat Party” del 16 Giugno.

Desiderate altro? Probabilmente vi sembrerà quasi di essere già lì, coscienti di aver assaporato, seppur per un momento soltanto, lo spettacolo visivo ed emotivo che vi aspetta.

Buon Secret Solstice Festival. Copritevi responsabilmente.

Luca Maggipinto