eighty three + = 84

La software-house tedesca Steinberg ha lanciato una campagna per salvare l’educazione musicale nelle scuole con il suo software Dorico.

L’azienda Steinberg vuole riportare e potenziare l’educazione musicale nelle istituzioni scolastiche con il suo applicativo di composizione musicale.

La campagna, con l’hashtag #ComposeWithDorico, mira a dotare circa 100 scuole del software di notazione musicale Dorico. Ogni scuola, poi, dovrà produrre un brano musicale che verrà  presentato in un apposito concerto nel corso dell’anno.

Il programma Dorico permette agli utenti, anche non esperti, di scrivere, comporre, stampare e riprodurre musica a livelli professionali, il tutto grazie ad un grafica user friendly che riesce a invogliare gli studenti a sperimentare.

Il portavoce di Steinberg, Daniel Spreadbury ha dichiarato:

I cambiamenti governativi nel sistema educativo e una serie di altri fattori hanno fatto sì che l’educazione musicale non sia più vista come una priorità, in particolare quando si contrappone a temi più tradizionali

Incarnando il pensiero di molti secondo cui l’educazione musicale non abbia un ruolo di importanza nella cultura e nel mondo dell’istruzione. Ad oggi, infatti, solo il 62% delle scuole ha lezioni obbligatorie di musica per gli studenti dai 13 ai 14 anni.

L’azienda, con sede ad Amburgo, produttrice di software di registrazione, arrangiamento e modifica di musica per DAW (digital audio workstation) e sintetizzatori software VSTi, ha come punte di diamante i software CubaseNuendo.

QUI il nostro articolo sull’iniziativa che ha visto l’incontro tra la musica dei Kraftwerk e i bambini di una scuola tedesca.