+ seventy = 74

“THEOTHERSIDE” è il titolo del nuovo ed interessante progetto in uscita su Metempsychosis Records, etichetta fondata da Flaminia e End Train, DJ e produttori italianissimi di base a Londra. 

L’album si compone di dieci tracce che, riflettendo lo stile personale ed il diverso approccio al genere dei vari artisti coinvolti, indagano i meandri più oscuri e profondi della techno.

Di seguito trovate la tracklist completa dell’album, già disponibile su Bandcamp, a partire dal 30 novembre su Beatport e Spotify e dal 14 dicembre su tutti gli altri negozi digitali.

1. Flaminia vs Niobe – Reign Of Law

2. Michael Wells – Afar

3. MARMO – Aufschieben

4. End Train – Good Indeed But Not For Me

5. Tapefeed – TekoTeko

6. Ireen Amnes – 8888

7. SpunOff – Inertie

8. Burden & DLTN – Rebirth

9. Felix Fleer & Rythen – Sculptural Existence

10. Ossa di Mare – Vague State Of Being

Parkett ha selezionato “Aufschieben” di MARMO: il duo live sperimentale riflette in questa traccia il proprio gusto per un’ambientazione dark, dove evidenti influenze noise si traducono in un suono minaccioso e cupo, ma allo stesso tempo affascinante.

Fil rouge di “THEOTHERSIDE” è il tentativo di indagare e riflettere sul ruolo fondamentale della musica nel creare connessioni e legami forti, siano essi con un luogo, con altre persone o con la musica stessa. Gli artisti che hanno realizzato le tracce, il duo LeBLUE (di cui vi avevamo parlato in occasione dell’intervista a Julia Govor) che ha disegnato gli artworks dell’album, insieme a tutte le persone che hanno lavorato a questa speciale release, si sono, infatti, conosciuti proprio grazie alla musica.

“THEOTHERSIDE” è la quinta release di un’etichetta che punta su un’interpretazione abbastanza definita e riconoscibile di dark techno, scegliendo sonorità potenti, destabilizzanti, quasi epiche nella loro imponenza, che catapultano l’ascoltatore nei paesaggi sonori più oscuri. Nel contempo, questa scelta sembra anche lasciare spazio all’interpretazione di chi ascolta, invitato a perdersi in queste atmosfere e a creare una propria chiave di lettura, una connessione intima con la musica.

A partire dal nome stesso dell’etichetta, “Metempsychosis”, termine greco e latino che allude alla trasmigrazione dell’anima, al passaggio “voluto e cercato” ad un mondo parallelo, fino al titolo di quest’ultimo progetto, “THEOTHERSIDE” appunto, tutto sembra ruotare attorno all’esplorazione dell’ignoto e al ruolo della musica nel creare un legame con universi ancora da scoprire. Musica, dunque, come potente strumento per comunicare, ispirare e lasciarsi andare.

Non è forse questa la funzione più anticamente riconosciuta alla musica? Quanti di noi devono ad essa le proprie connessioni, personali e spirituali? Chi non ha tra i propri ricordi un avvenimento speciale legato proprio alla musica, una storia da raccontare?

Anche nel recente libro di Jules Evans, “The Art of Losing Control”, l’autore analizza la musica come uno degli strumenti da sempre utilizzati dall’uomo per rispondere alla sua esigenza di creare esperienze estatiche, che lo portino ad uscire dalla propria comfort zone, “momenti in cui oltrepassare la propria essenza e cercare una connessione con qualcosa di più grande”.

Proprio questa sembra essere, dunque, la chiave di lettura dell’intero progetto, come si legge anche nei materiali di presentazione dell’album:

“Crediamo che in ognuno di noi ci sia la necessita di cercare connessioni. Una volta trovate queste connessioni grazie alla musica, grandi cose accadono “nell’altro lato” della nostra vita, qualcosa che va anche oltre la musica stessa”.

Con questa idea in mente, i vari artisti hanno condiviso, insieme alla propria interpretazione musicale del concetto, anche una storia personale che racconta la loro esperienza del potere della musica. Potete leggere e seguire le storie sulla pagina Facebook di Metempsychosis e gustarvi l’anticipazione delle dieci tracce qui sotto.

Buon viaggio nel “The Other Side”!

ENGLISH VERSION

THEOTHERSIDE – Metempsychosis Records:  techno exploring the unknown

“THEOTHERSIDE” is the name of the latest interesting VA out on Metempsychosis Records, label founded by Flaminia and End Train, both Italian-born and London-based DJs and producers.

The album, already available on BandCamp, comprises 10 unreleased tracks from various artists, each exploring in its own and personal way, the darkest and deepest hues of techno.

Here below you can find the full tracklist of the album, out on Beatport and Spotify on the 30th November and on all other digital stores from the 14th December.

1. Flaminia vs Niobe – Reign Of Law

2. Michael Wells – Afar

3. MARMO – Aufschieben

4. End Train – Good Indeed But Not For Me

5. Tapefeed – TekoTeko

6. Ireen Amnes – 8888

7. SpunOff – Inertie

8. Burden & DLTN – Rebirth

9. Felix Fleer & Rythen – Sculptural Existence

10. Ossa di Mare – Vague State Of Being

Parkett previews “Aufschieben” from MARMO, experimental duo whose taste for dark ambiences meet noise influences, delivering a track that’s fascinating in its almost disturbing beauty.

“THEOTHERSIDE” as a project focuses on the role of music, investigating its power of creating meaningful connections, either with a place, with others or with music itself. The producers who wrote the music, the artists who created the covers (LeBLUE duo, whose work we discovered in this interview with Julia Govor) and all the people behind this release, have all met through music.

“THEOTHERSIDE” is the fifth release of Metempsychosis, a label whose sound is deep, dynamic and inspired by the creativity and commitment of the artists involved. Its techno is dark, made of powerful and destabilising sounds, almost epic in their grandeur: sounds that make you get lost in soundscapes, free to find your own gateway and eventually your own connection with music.

Starting with the name of the label, “Metempsychosis”, Greek and Latin word referring to the transmigration of the soul, a rite of passage to access a parallel universe, to the title of this latest project, everything seems hinting at the exploration of the unknown and at the role of music in this quest; music as one the most powerful tools to communicate, inspire and let go.

And isn’t this the most ancient and acknowledged purpose of music? How many of us owe their deepest connections, both personal and spiritual, to the power of music?

In the recent book by Jules Evans “The Art of Losing Control”, the writer analyses the role of music as one the tools that humans have always used to answer their need to seek ecstatic experiences, out beyond their comfort zone. Music is an instrument used by mankind to go “beyond their ordinary self and feel connected to something greater than them”.

And this is the theme permeating music and concept of “THEOTHERSIDE”, as the founders seem confirming:

“We believe that we all need to find our own connections and that once we make these through music, great things spark in THEOTHERSIDE of your life beyond music itself.”

That’s why, together with their music, each artist involved in this release has shared a personal story about how music changed their life and their own experience of the other side. You can read and follow their stories on the Facebook page of Metempychosis and enjoy some snippets of the album here below.

See you on “The Other Side”.