forty three + = 45

Brian Eno continua a plasmare luci e suoni con la sua nuova opera “Turntable 2021”, il giradischi con base in plexiglas opalino capace di combinare milioni di variazioni cromatiche.

Le arti visive per Brian Eno fanno parte del suo background quanto quelle musicali. Un percorso artistico incentrato su forme d’arte generativa dove la luce è sempre l’elemento principale, che lo porterà ad esporre nelle più importanti gallerie e musei del mondo come il Tate Britain e il MoMa di New York.

Da sempre l’obbiettivo di Brian è stato quello di stupire il suo pubblico andando oltre alle loro aspettative giocando con le dinamiche multi sensoriali.

Nel 2009 il compositore e produttore britannico laureato alla Winchester School of Art dell’università di Southampton; decora le vele della Opera House di Sydney tramite dei potenti proiettori disposti intorno alla baia della metropoli australiana.

Nel 2016 presenta “Light Box”, un’esposizione dove dichiara di voler rallentare la musica per renderla più simile alla pittura con l’intento di animare le immagini per avvicinarle maggiormente alla musica.

“I’ve been trying to slow music down so it became more like painting, and to animate paintings so that they became more like music…in the hope that the two would fuse in the middle”

Prima di “Light box” nel 2015 al teatro margherita di Bari, Brian Eno porta nell’ambito della quinta edizione del Medimex, “Light Pantings”

Turntable 2021

Oggi, nel 2021 Eno presenta “Turntable”, un’opera d’arte applicata al design ed alla vita di tutti i giorni. Si tratta di un giradischi la cui base in plexiglas opalino al suo interno contiene un sistema di luci LED, capace di generare in autonomia milioni di combinazioni cromatiche.

 


“The light from it was tangible as if caught in a cloud of vapour. We sat watching for ages, transfixed by this totally new experience of light as a physical presence”.

In tutto le unità prodotte sono 50, tutte autografate e numerate tramite un incisione a lato della base del giradischi.

La distribuzione è stata affidata alla prestigiosa galleria d’arte londinese Paul Stopler per la quale collaborano artisti come Helen Beard e Damien Hirst e dove possiamo trovare anche una serigrafia del 1979 di Andy Warhol.

Non è la prima volta che Brian collabora con la galleria di Museum Street, la quale da tempo distribuisce diverse delle opere d’arte di Eno come “Light Box”e gli “Speaker Vase”

Il prezzo di “Turntable” 2021 non è stato pubblicato, ma poco importa anche perché tutte le 50 unità prodotte sono già andate sold out.