43 + = forty seven

AIAIAI, compagnia danese leader nel settore audio, ha rilasciato oggi le nuove cuffie wireless TMA-2 Studio Wireless+, realizzate in collaborazione con Richie Hawtin.

AIAIAI è un’azienda che si impegna, nella costruzione del proprio prodotto, a garantire un’esperienza unica e proiettata costantemente verso l’implemento di nuove tecnologie. Mantenendo uno sguardo globale sui cambiamenti della società e sulle nuove esigenze che si affermano tra i creatori di musica.

La nascita delle cuffie wireless ha senz’altro cambiato il nostro approccio all’ascolto, togliendoci di dosso quei fastidiosi cavi che in un certo senso limitavano l’esperienza d’ascolto. Oggi questa esigenza non riguarda soltanto gli ascoltatori ma anche i produttori. Senza ovviamente tralasciare la qualità delle cuffie da studio.

Non solo. Oggi produrre non è un atto limitato al luogo fisico dello studio ma può avvenire, attraverso un PC, in qualsiasi luogo e parte del mondo. Questa dimensione di libertà va supportata con prodotti appositi che facilitino questo processo evolutivo. Le cuffie TMA-2 Studio Wireless nascono proprio da questa riflessione.

Le cuffie, disponibili in preorder qui proprio da oggi, integrano una latenza ultra bassa ad un audio lossless grazie all’integrazione della nuova tecnologia W Link +. Questa tecnologia permette di mantenere appunto una latenza bassa e la capacità di fornire, allo stesso modo, una connessione stabile che garantisca un audio senza perdite.

La doppia antenna sul ricevitore consente di mantenere un segnale costante che possa rendere la massima qualità nel flusso audio. La larghezza di banda premium consente di inviare più campioni più volte continuamente nella connessione audio e ad assicurarsi che eventuali interruzioni audio vengano eliminate.

Le nuove cuffie wireless AIAIAI sono inoltre dotate di un potente driver a diaframma in biocellulosa.

Questo elemento  rende possibile la maggiore precisione audio, requisito fondamentale durante il processo musicale creativo. La biocellulosa inoltre è ottenuta dalla lavorazione della cellulosa batterica, sostanza derivata dalla coltivazione di alcuni tipi di batteri.

Questo elemento organico indica anche una particolare attenzione all’utilizzo di materiali sostenibili ed ecocompatibili. Aspetto perfettamente in linea con la nuova generazione particolarmente attenta a queste tematiche. Questo materiale consente di avere un diaframma più rigido e leggero rispetto agli altoparlanti realizzati in PET, riducendo eventuali vibrazioni o distorsioni.

Le TMA-2 Studio Wireless+ sono il risultato di un lavoro di tre anni, che ha coinvolto nella sperimentazione vari musicisti. Dal Jazz all’hip hop passando per l’elettronica. Ma AIAIAI ha intrapreso il percorso di sviluppo di questo prodotto con una delle figure più importanti per la scena elettronica, oltre che una di quelle più attente a i nuovi sviluppi tecnologici. Richie Hawtin.

Hawtin, che è stato coinvolto nel processo di creazione fin dal concepimento di quest’idea ha portato la sua conoscenza sui flussi di lavoro dinamici e sulla libertà creativa. Contribuendo ad arricchire e migliorare le capacità del prodotto. Curando aspetti tra cui la durata della batteria, l’integrazione Bluetooth e la durata della carica.

Aspetti che diventano di fondamentale importanza nell’uso pratico di apparecchi destinati alla composizione musicale.

“Nel 2021 sembra arcaico essere collegati a un componente hardware solo per garantire una qualità audio incontaminata. Il TMA-2 Le cuffie Wireless+ ti danno la libertà di allontanarti dai tuoi dispositivi permettendoti di catturare idee creative ed espressive immersi in un suono perfetto. Disconnettiti e immergiti più a fondo il tuo momento di creatività”

Queste le sue parole per presentare il prodotto. Richie ha voluto rimarcare insieme ad AIAIAI la necessità di proiettare lo sviluppo tecnologico verso il raggiungimento di una libertà artistica sempre più illimitata.

Vi ricordiamo che l’acquisto delle cuffie è disponibile in pre order da oggi, mentre arriveranno nei negozi fisici soltanto a gennaio 2022. Buona esperienza AIAIAI!