− two = two

Function ritorna con il suo secondo album da solista. É composto da 17 tracce prodotte a partire dal 2016 fino alla metà del 2019. 

Existenz” è il nuovo album di David Sumner, vero nome di Function. L’artista newyorkese ha composto le tracce dell’album nel corso degli ultimi anni, a partire dal 2016. L’album è un viaggio che ci accompagna attraverso diversi temi: parte dalla religione, tocca la sessualità, i traumi e le guarigioni. Interessante l’approccio a questi temi, attraverso il punto di vista della televisione via cavo americana degli anni ’80.

L’album è caratterizzato da un’anima molto “espansiva e celebrativa” rispetto al solito stile techno che ha sempre contraddistinto l’artista. Le uniche due collaborazioni sono state sviluppate con la leggenda della musica house made in Chicago Robert Owens e la compagna di vita dello stesso Sumner, Stefanie Parnow.

“Existenz” uscirà con l’etichetta Tresor, di proprietà dell’omonimo, iconico, famosissimo club con sede a Berlino. Composto da 17 tracce, sarà suddiviso in due versioni. Un quadruplo LP in vinile e il classico doppio CD. Presentato lo scorso 1 settembre in occasione del festival Berlin Atonal uscirà ufficialmente il prossimo 29 novembre.

Un tour mondiale accompagnerà l’uscita dell’album. Function intraprenderà un tour promozionale per “Existenz”, passando da Roma il prossimo 11 settembre al Magick Bar, dal Bassiani di Georgia, in un festival rurale in Giappone, Australia, Turchia, Stati Uniti per citarne alcuni.

Existenz

Di seguito la tracklist di “Existenz”:

  1. Sagittarius A (Right Ascension)
  2. Pleasure Discipline
  3. Ertrinken
  4. Growth Cycle feat. Robert Owens
  5. Zahlensende
  6. The Approach
  7. Nylon Mood
  8. Alphabet City
  9. Don’t Ask, Don’t Tell
  10. No Entiendes
  11. Kurzstrecke
  12. Golden Dawn feat. Stefanie Parnow
  13. Interdimensional Interferenc
  14. Distant Paradise
  15. Be feat. Robert Owens
  16. Vampir
    17. Downtown 161

Function qualche mese fa ha lanciato una nuova label “LSD”, omonima del trio composto  dall’americano insieme a Luke Slater e Steve Bicknell, ve ne parliamo nel dettaglio QUI.