seventy six + = 80

Aphex Twin, al secolo Richard D. James, ne ha fatta un’altra! In collaborazione con l’ingegnere Dave Griffiths, ha lanciato un nuovo software di editing del suono “Samplebrain”.

Samplebrain, così come annuncia il suo nome, è un software che ha la capacità di trasformare i suoni “target” in suoni “cerebrali”, sintetizzandoli in suoni nuovi e perfetti; scaricabile gratuitamente da Gitlab

In realtà, l’idea di questo software era nella mente geniale di Aphex Twin già vent’anni fa, agli albori di ShazamA tal proposito, l’artista britannico, in una dichiarazione pubblicata dalla Warp Records ha affermato:

“Avevo raccolto tutta questa musica e pensavo di poterla utilizzare per qualcosa di diverso dalla riproduzione o dal rimescolare i file. Inizialmente avevo contattato i fondatori di Shazam per discutere di altri usi creativi per la loro brillante idea, ma erano già un DJ automatico spettacolare”

Dall’ ideazione alla realizzazione sono passati, nel frattempo, progetti musicali del calibro di “Orphans”, “Rushup Edge” e “Chosen Lords”.

Aphex Twin è sempre stato uno sperimentatore del suono, tratteggiando le influenze più contemporanee e sfiorando diversi generi dalla drum and bass all’acid house, per creare nuove dinamiche sonore dell’ambient, che lo identificano come un’eccellenza nella Noise music.

L’inventore dell’ambient techno, sintetizzatore di acustiche melodiche possenti e perfettamente aggressive, etereo nelle sue scelte stilistiche e musicali, è tornato con un’ App fatta apposta per chi produce musica; un campionamento di suoni originali, in risposta alle tante richieste di chi sperimenta davanti ad una console.

Al momento l’App funziona unicamente su Windows e Mac, ma è stata creata anche per essere utilizzata da chi è agli inizi, data la semplicità d’uso con cui si propone.

Bravo Aphex Twin, adesso, però, attendiamo un nuovo disco!