− 2 = two

Il 24 giugno uscirà Klockworks 34, il nuovo EP di Ben Klock e Fadi Mohem. Sul canale ufficiale della label è possibile ascoltare in anteprima l’intera produzione firmata dai due artisti.

Torniamo a parlare di Ben Klock, uno dei dj e producer più acclamati di questa generazione. Mattatore della scena techno berlinese e noto per il suo rapporto di vecchia data con un’istituzione come il Berghain, Ben Klock ritorna su Klockworks insieme a Fadi Mohem.

L’ultima pubblicazione di Klock risale al 2017, anno di uscita di “Phantom Studies”, una delle collaborazioni realizzate insieme a Marcel Dettmann per la celebre Ostgut Ton.

Lo scorso 9 giugno però, la sua label Klockworks ha annunciato una novità in arrivo: l’EP numero 34 che uscirà il prossimo 24 giugno.

Klockworks 34 nasce dalla collaborazione tra Ben Klock e il dj techno berlinese Fadi Mohem. Si tratta del primo lavoro di coppia dei due artisti che, nel 2021, si erano uniti nella produzione di musica per il progetto audiovisivo CERN NFT, di cui vi abbiamo parlato QUI.

Fadi Mohem ha avuto modo di mostrare il suo talento sin dal debutto con l’EP “Reckless”, prodotto dalla Werk Records nel 2017.

Quel lavoro che lo ha portato lontano se consideriamo che il giovane ha prodotto anche per Spandau20 (etichetta fondata dagli Fjaak), Wsnwg (etichetta fondata da Rødhåd), Seilscheibenpfeiler (sottoetichetta della Monkeytown Music) e si è esibito in club simbolo del movimento techno contemporaneo come Berghain, ://about blank, Blitz e OHM.

Klockworks 34 comprende quattro brani techno dallo stile old school ridotti all’essenziale, ma con un groove deciso. Ogni brano è stato registrato in one take, ovvero al primo colpo, utilizzando esclusivamente apparecchiature analogiche.

Sul canale ufficiale di Klockworks è stata inoltre pubblicata in anteprima la versione integrale di “Prefix”, una traccia dal ritmo serrato e percussivo, nella quale è possibile rintracciare l’acidità e il minimalismo di Ben Klock unito alle veloci ritmiche funky di Fadi Mohem.

Per ordinare Klockworks 34 vi rimandiamo al sito ufficiale di Klockworks.

 

Paolo Russo