one + four =

Nasce Aurora, una nuova realtà discografica europea che unisce sotto un unico brand, gli artisti techno di tutto il mondo.

“Europe Vol. 1” è il titolo della prima release che lancia Aurora. Il nuovo progetto discografico europeo che nasce con l’obiettivo di connettere gli artisti di ogni paese.

L’idea è di Mattia Prete, produttore italiano che risiede a Berlino e altri artisti techno europei.

Sappiamo che la musica techno è un genere che abbraccia diversi sotto generi e sfumature. Aurora ha proprio il compito di offrire agli ascoltatori, la possibilità di intraprendere un viaggio attraverso le correnti artistiche che caratterizzano città di tutto il globo.

La prima release presenta otto brani che propongono diverse facciate della musica elettronica. Dalla più oscura e profonda fino alle ritmiche più sperimentali. “Europe Vol. 1” sarà un ottimo inizio, un biglietto da visita originale per presentare un progetto tanto innovativo.

Otto artisti in rappresentanza di otto realtà differenti

I protagonisti di questo primo lavoro discografico sono: Hesper ActMattia PreteŠebelićFran HartnettStanislav Glazov, StndrdHere Now There Then FU-5.

Otto artisti che rappresentano otto realtà differenti. In apertura troviamo la traccia dell’artista britannico Hesper Act pronta a coinvolgerci attraverso vibrazioni tipiche del Regno Unito.

Il secondo brano è a cura di Mattia Prete, co-fondatore della label, pronto ad offrirci uno scorcio del risultato ottenuto dalla sua appartenenza italo-tedesca.

Il terzo artista Nino Šebelić, irrompe nel various artist in rappresentanza della Serbia. Con i suoi 13 anni di carriera il produttore ci aiuta a conoscere uno stile diverso, che riesce a metter d’accordo la passione per la techno made in Detroit con l’oscurità tipica della musica europea.

Il nostro viaggio attraverso la prima uscita di Aurora continua puntando i riflettori su Fran Hartnett. Produttore irlandese che ha deciso di catturare l’attenzione attraverso una traccia dal sound caldo e coinvolgente.

Il prossimo artista protagonista che presentiamo è Stanislav Glazov, pronto a travolgere gli ascoltatori attraverso un disco particolarmente cupo e incisivo, che rispecchia alla perfezione il sound tipico dei paesi Russi.

Mentre il produttore greco Here Now There Then delizia il pubblico con un brano frutto di modulari e sintetizzatori che faranno compiere all’ascoltatore un viaggio interiore incredibile.

La traccia dello spagnolo Stndrd ha un sound leggermente più audace, che presenta anche sfumature acide e selvagge.

Mentre l’ultimo artista che conclude la compilation arriva direttamente dal nuovo mondoFU-5 è infatti un artista argentino che propone una traccia dal ritmo estremamente melodico e conturbante .

AURORA

  1. Hesper Act – Babaj66F
  2. Mattia Prete – Pidocchio
  3. Nino Sebelic – Smog
  4. 2000 Machines
  5. Stanislav Glazov – Letters
  6. Here Now There Then – They Always Come Back
  7. Stndrd – Placebo
  8. FU-5 – Intrance

“Europe Vol. 1” è nn lavoro discografico davvero unico e introspettivo che diventa l’occasione giusta per poter fare un viaggio intorno al mondo grazie a un paio di cuffiette.

Ma questo è solo l’inizio, perché ogni realase firmata Aurora riuscirà a farci conoscere altre realtà discografiche interessanti, anche quelle più insolite e meno conosciute.

Il primo lavoro Aurora è disponibile dal 27 maggio attraverso il sito della label.