one + two =

Riapre il centro sociale Brancaleone, uno dei punti chiave della vita sociale, culturale, artistica e notturna della Capitale, chiuso diverso tempo fa.

A due anni dal sequestro riapre finalmente il Brancaleone, l’ex centro sociale di Roma dato in concessione dall’amministrazione fin dagli anni ’90 e rimasto a lungo chiuso in attuazione dalla delibera 140 di riordino del patrimonio immobiliare capitolino.

Gli assegnatari tornano quindi in possesso delle chiavi del club, come stabilito e riaffermato dalla magistratura.

Insieme ad altre realtà del territorio, anche il Brancaleone, storico club di Montesacro a Roma, è rientrato nel raggio di azione del provvedimento amministrativo chiamato “delibera 140” e, nel dicembre 2016, gli spazi sono stati sottoposti a sequestro con l’accusa di morosità per il mancato pagamento del canone di locazione pieno al termine della concessione e per altri reati contestati.

Soltanto tre mesi dopo, nel marzo del 2017, il Tribunale del Riesame decideva il dissequestro dell’immobile, disponendone la restituzione agli assegnatari a seguito della decisione secondo la quale “non c’è né occupazione, né furto d’energia: quindi lo spazio deve tornare agli aventi diritto”.

Tuttavia, complice la burocrazia e la lentezza della macchina amministrativa, le chiavi del Brancaleone sono tornate nelle mani dell’Associazione Spazio Autogestito soltanto pochi giorni fa, ad ormai quasi due anni di distanza dalla sentenza.

Lo scorso 18 ottobre il parlamentino locale aveva approvato con 17 voti favorevoli e 4 contrari la mozione per la riapertura del Brancaleone, alla luce di quanto ribadito più volte, anche in sede giudiziaria dall’autorità competente.
Iniziativa, questa del Consiglio Comunale, che ha trovato riscontro nella risposta della cittadinanza, accorsa numerosa all’assemblea pubblica convocata nei giorni immediatamente successivi per iniziare a discutere del nuovo progetto per la rinascita dello spazio.

C’è un sole meraviglioso a Roma oggi. E c’è una bella notizia per il terzo Municipio: riapre il Brancaleone. Restituito alla città. Grazie a tutti quelli, al municipio, tra gli attivisti, che hanno lottato, sul serio lottato, per questo. Ci faremo un sacco di cose” ha commentato su Facebook Christian Raimo, assessore alla cultura del Municipio, esponente della giunta di centrosinistra presieduta da Giovanni Caudo.

La prossima riapertura del Brancaleone coincide con il rilancio delle iniziative volte alla rinascita sociale e culturale del Terzo Municipio, fortemente volute dalla Giunta stessa e, in particolare, dall’assessore Raimo con il sostegno del comitato “Grande come una Città”, il collettivo di cittadini nato per sostenere le iniziative politiche di partecipazione dal basso in un quartiere che con i suoi oltre ducentomila abitanti è tra i più popolosi di Roma .