68 − sixty seven =

Dopo la tragedia avvenuta al Burning Man 2017 dove un uomo ha perso la vita, gli organizzatori dell’evento hanno rilasciato un comunicato ufficiale sull’accaduto.

Come già vi abbiamo raccontato in questo articolo pubblicato lunedi 4 settembre, l’edizione del Burning Man 2017 è stata segnata da una tragedia che vede protagonista un uomo rimasto ucciso dopo essersi gettato tra le fiamme durante il rito simbolo del festival in cui si lascia prender fuoco un enorme struttura in legno.

L’uomo che ha compiuto il folle gesto adesso ha un volto e un nome, si tratta di Aaron Joel Mitchell di 41 anni ma ancora sono sconosciute le circostanze che lo hanno portato a compiere questa follia.

Sono in corso le indagini di rito: l’accaduto, ovviamente, ha scosso l’opinione pubblica, tanto che organizzatori dell’evento hanno deciso di rilasciare un comunicato ufficiale per chiarire la loro posizione in merito alla vicenda e per invitare coloro che fossero a conoscenza – anche solo di un minimo indizio utile – a rendersi completamente disponibili alle autorità.