76 − = sixty eight

Oggi ci ritroviamo ad annunciare la scomparsa di Filippo Marzatico, in arte Filip Master.

Vorremmo scrivere sempre e solo di belle notizie o  di eventi che ci tengono lontani da alcune tristezze. Ma purtroppo non può andare sempre così.

È ormai passata più di una settimana da quando il giovane Filippo Marzatico in arte Filip Master, ha perso la vita a causa di un gravissimo incidente.

Un incidente avvenuto in un momento di serenità; infatti, il giovane stava cuocendo carne al barbecue, lo stesso barbecue che si è rivoltato contro il nostro giovane dj, avvolgendolo in una morsa di fiamme che hanno deciso al posto suo della sua vita.

O così sembrava, fino al momento in cui i suoi cari hanno rivelato dei dettagli che lascerebbero pensare che la morte del giovane, sia stata causata dalla negligenza della struttura ospedaliera in cui si era recato per ricevere cure.

Effettivamente, da un video diffuso poi da Fanpage.it si evince che Filippo si è recato in ambulanza ancora cosciente, lasciando pensare che la situazione non fosse così grave, o almeno che non lo avrebbe portato alla morte.

I genitori adesso fanno appello a tutti per poter rendere giustizia a Filippo, lanciando persino una raccolta fondi che li aiuti a sostenere le spese legali.

Per conoscere i dettagli della raccolta fondi ti invitiamo a consultare questo link. Ma intanto proviamo a raccontare un po’ chi era Filippo Marzatico.

La passione per la musica e il grande talento

Se ci ritroviamo oggi a scrivere di una notizia tanto triste è perché Filippo non era un ventenne qualsiasi. Aveva iniziato a soli 14-15 anni il suo percorso artistico. Filip Master era, infatti, un nome molto conosciuto nella scena italiana.

Filippo Marzatico

Filippo ai suoi 15 anni

La voce di questo giovanissimo talento, che nel corso della sua “breve” carriera aveva affiancato i giganti della musica house, aveva fatto il giro del mondo clubbing.

Dopo la triste notizie, sono stati molti gli artisti che hanno reso omaggio al giovane produttore, tra cui Anane Vega che lo ricorda con un post particolarmente toccante.

Oltre ad essere un bravissimo artista, Filippo era conosciuto anche come ragazzo per bene dallo sguardo gentile. Il suo amore incondizionato per la musica lo aveva portato a raggiungere già notevoli risultati nonostante la giovanissima età.

Ha avuto la possibilità di esibirsi dinnanzi al pubblico Angels Of Love e di altre note realtà italiane. L’ascesa di questo giovane fenomeno è stata ,purtroppo, fermata dal destino.

Un destino che già qualche anno fa ci aveva portato via un’altra personalità indelebile della scena partenopea. Parliamo di Peppone, promoter che ancora oggi ha lasciato un vuoto in amici e parenti, impossibile da colmare.

Ti salutiamo con l’augurio di riuscire ad ottenere giustizia e di scoprire quanto prima la verità di ciò che è accaduto quel bruttissimo 7 luglio.