nine + one =

Discotheque Archives è ora un libro che ci racconta la dance culture prima dell’avvento dei rave.

Per capire il futuro dobbiamo prima conoscere il passato”. È questo lo slogan di “Discotheque Archives”, il nuovo libro scritto dal DJ e produttore inglese Greg Wilson: una “guida” sulla cultura della dance music nell’era pre-rave.

Noto per il suo lavoro pionieristico come DJ, editor e pioniere nella scena electro-funk che risale ai primi anni ’80 a Manchester e associato all’attuale movimento disco/re-edit, Greg Wilson è anche uno scrittore e commentatore di musica dance. Da tempo cura la rubrica mensile Discotheque Archives su DJ Mag, su cui si basa il suo nuovo libro.

In Discotheque Archives, Wilson raccoglie gli articoli pubblicati finora nella sua rubrica e punta i riflettori su 25 DJ, celebrando così le figure chiave della dance culture, come Frankie Knuckles, Tee Scott, Norman Jay, Anita Sarko e molti altri.

Il libro inoltre ci offre degli approfondimenti sui locali, le etichette e i brani che hanno fatto la storia della musica dance, ed include un elenco dettagliato delle 500 tracce mezionate, oltre che a darci dettagli sulla sua personale label, la Super Weird Substance. A dare un tocco vivace e colorato al libro ci pensa Pete Fowler, con le sue bellissime illustrazioni.

La storia inizia negli anni ’60, oltre un decennio prima che Wilson mettesse mano alla consolle, quando i pionieri diedero il via alla scena dance gettandone le fondamenta.

La maggior parte del libro poi focalizza l’attenzione sugli anni ’70, quando il mixaggio ha iniziato a mettere le radici nella comunità dei DJ, inizialmente a New York.

L’evoluzione tecnologica ci porta poi negli anni ’80 con l’esplosione delle sperimentazioni elettroniche che ne deriva. La narrazione si conclude infine poco dopo, con l’avvento e la diffusione dei rave.

In un momento storico di stallo per la comunità dance, “Discoteque Archives” ci permette di fare il punto su ciò che è stato e di riconnetterci con le radici della scena dance, per arricchirla e rafforzarla quando sarà finalmente in grado di riemergere.

Il libro, a tiratura limitata, è disponibile nella pagina Bandcamp dell’artista.