− seven = two

Dopplereffekt ha annunciato, a sorpresa,  la ristampa su vinile dell’album “Linear Accelerator”, pubblicato nel 2003.

Dopplereffekt, il duo di Detroit composto dal produttore Gerald Donald e To Nan Le Thi, ha annunciato la ristampa dello storico album “Linear Accelerator”. Detto album fu pubblicato per la prima volta nel 2003, e sancì il ritorno del duo dopo cinque anni di inattività.

I due artisti, uomo e donna, sono famosi per il loro pionierismo musicale, che si manifesta attraverso l’uso di suoni inconsueti o tramite immagini di copertina anche parecchio controverse o politicamente significative.

L’esempio più lampante è sicuramente il loro  album  Gesamtkunstwerk, che presentava l’inconfondibile simbolo del socialismo (falce e martello, con tanto di stella a cinque punte).

Donald, a tal proposito, durante un’intervista, dichiarò che “il socialismo è teoricamente ideale come dottrina politica”, pertanto la presenza del simbolo era intesa esserne un omaggio.

Linear Accelerator, invece, si muove verso una linea completamente diversa, traendo ispirazione dalla scienza e dalla fisica. Si tratta senza dubbio di un prodotto di fine qualità, ma che potrebbe non essere facilmente compreso da orecchi inesperti.

Dopplereffekt

L’ispirazione scientifica non viene dal nulla. Entrambi gli artisti, non nuovi a questo tipo di esperienze extramusicali, hanno studiato gli effetti dell’acceleratore lineare e di altri fenomeni fisici presso l’istituto nazionale di ricerca tedesco DESY.

Specificatamente, Le Thi e Donald si sono concentrati sullo studio delle particelle ad alta energia. Evidentemente, l’ambiente e la materia stessa furono talmente stimolanti da permettere all’ indiscutibile genio dei due di estrinsecarsi nella sua massima potenza, riversandosi nell’album Linear Accelerator.

L’uscita del doppio vinile, tramite WeMe Records, è stata programmata per il 19 luglio di quest’anno così particolare. Come al solito, però, qualcosa è già stato fatto trapelare online (legalmente) dagli stetti Dopplereffekt.

Potete, infatti, ascoltare o riascoltare un pezzo dello storico album  cliccando qui.