thirty six − thirty three =

L’Electropark torna con un doppio appuntamento; annunciati già i primi artisti internazionali presenti il 15-16-17 luglio 2022, il format dell’undicesima edizione e il tema: “Dreamworlds”.

La stagione estiva della città di Genova proporrà numerosi eventi, multiformi ed eclettici, trasversali nei linguaggi visivi e nelle estetiche artistiche: unico sfondo la musica elettronica.

Venerdì 20, il primo di una lunga serie, aprirà le “danze” Fish & Djs con il dj set di Coconaut, genovese doc, che ha trasformato la sua batteria in elettronica proponendo un sound cosmico.
Tra gli appuntamenti di maggiore rilievo, l’Electropark che dopo due anni dediti a studi e ricerche, proporrà, nel classico format del festival, nuove sperimentazioni di linguaggio e metterà in atto importanti progetti proiettati all’interno di una nuova visione dell’elettronica.

I centri storici e culturali della città di Genova, Villa del principe, Virgo club, Mercato dei pescatori e una quarta secret location, una spiaggia il cui nome verrà svelato nelle prossime settimane, si presteranno alle atmosfere clubbing.

ElectroparkL’Electropark torna con un tema di rinascita sociale e culturale “Dreamworlds”, un invito alla cura del pianeta attraverso tutte le espressioni dell’arte; la musica, in particolare, come problem solving al post-pandemia.

Il festival ha rivelato recentemente i primi nomi internazionali, grandi artisti di qualsiasi entità e genere, dj che occupano un posto di estrema rilevanza nel settore: Ben UFO che porterà in scena l’arte del djing; Loraine James che ha scelto la scena dell’Electropark per il suo esordio in Italia; Darwin conosciuta anche per le sue capacità manageriali nel campo musicale; Nosedrip; Luwei, dj che dall’underground cinese è approdata al mondo della club culture europea nel cuore di Milano.

Per restare aggiornati su tutte le news riguardo il festival vi rimandiamo alla pagina ufficiale di Electropark cliccando QUI. Per rimanere sempre aggiornati sulle novità e sugli eventi del momento invece vi rimandiamo QUI.

 

Giulia Massara