sixty four − = fifty seven

Cosa succede se mixi i suoni di Armada Music con un ristorante stellato? È così che nasce “En.close: the Sound of The Jane” nel cuore di Anversa.

Non c’è niente di più rilassante che ascoltare un buon disco. Molti di voi lettori si troveranno concordi con questa asserzione, eppure c’è di meglio. Immaginate di essere in un ristornate due stelle Michelin e di avere in un contesto speciale come il The Jane Restaurant di Anversa i suoni unici di DJ come Anfisa Letyago, Sebastian MullaertMaxim Lany. Se siete riusciti a figurare nella vostra mente tutto questo, ora potete aprire gli occhi e scoprire che è tutto ciò è realtà!

The Jane

The Jane Restaurant

Di cosa stiamo parlando? Semplice! “En.close: The Sound of The Jane” è un progetto irriverente che punta a mixare l’arte culinaria e la musica. “Tutti i miei piatti sono composti con un’idea di narrazione e penso che la musica sia un po’ la stessa cosa”, ha detto Nick Bril, acclamato chef e proprietario del ristorante.

Per creare il giusto sound in grado di avvolgere i clienti – e ascoltatori – durante i vari percorsi gastronomici sono stati registrati gli autentici suoni della cucina. Un progetto di questo tipo poteva essere affidato solo ad un team di professionisti; a curare questo progetto musicale è Armada Music attraverso un roster di artisti davvero eccezionale.

The Jane

Sebastian Mullaert

Cosa dobbiamo aspettarci musicalmente?

Fra i protagonisti figurano Sebastian Mullaert, Anfisa Letyago, Gerd Janson, Eelke Kleijn, Maxim Lany. Questo progetto ha permesso agli artisti coinvolti di interpretare individualmente i vari campioni, offrendo sfumature inedite e garantendo unicità ad ogni brano.

Questi grandi artisti sono riusciti in un’impresa unica: hanno catturato con successo l’atmosfera del ristorante aggiungendo i loro gusti distintivi e combinando i campioni al loro stile. Sebastian Mullaert, ad esempio, dipinge una rappresentazione molto serena e rilassata in “Whispering of Knives”, mentre Anfisa Letyago trascina gli ascoltatori con bassi potenti nel suo mondo, attraverso il brano “Liquid”.

The Jane

Anfisia Letyago

L’album è per sua stessa natura sperimentale e ha un grandissimo pregio: sfidare i modi di produrre che gli artisti di solito adottano. Il risultato è qualcosa di nuovo, diverso e assolutamente fuori dagli schemi producendo così brani assolutamente non convenzionali, ma esteticamente in linea con la classe e la bontà del The Jane Restaurant. Se volete assaporare la bontà di quanto detto fin ora, non vi resta che premere play e ascoltare questo lavoro firmato Armada Music.