− eight = one

Il Fabric, storico locale londinese, si prepara a festeggiare il diciottesimo compleanno. Il party del 21 ottobre durerà trenta ore e la line-up sarà di altissimo livello.

Nella sua storia il Fabric di Londra ci ha abituati a degli eventi di indubbia qualità. Alla soglia dei diciotto anni si prospettano dei festeggiamenti per questo club che, in quanto a durata e offerta artistica, hanno dell’incredibile.

Le porte del locale apriranno alle 23 di sabato 21 ottobre e chiuderanno solamente alle 5 di domenica 23, dopo ben trenta ore ininterrotte di musica. Durante questa vera e propria maratona si alterneranno alle varie consolle diversi artisti di caratura internazionale, per una proposta musicale validissima ed eterogenea.

Nonostante molti nomi siano ancora da annunciare, la line-up annunciata fino ad ora parla già da sola. Per quanto riguarda il lato Techno si esibiranno il talento britannico Blawan, Abdulla Rashim, Jay Clarke, Donato Dozzy e Peter Van Hoesen. Questi ultimi due artisti offriranno un set ibrido, sperimentato anche recentemente al Dekmantel festival.

Passando alle sonorità più minimali, faranno girare i loro dischi Ricardo Villalobos, Raresh, Nicolas Lutz e Voigtmann, fondatore di uno dei party più conosciuti e apprezzati della capitale inglese, il Toi Toi.

A completare la line-up parziale saranno Ben Ufo, Margaret Dygas e Hammer, oltre ai resident storici Craig Richards e Terry Francis, ma sono previsti degli ospiti a sorpresa e potrebbero comunque essere annunciati altri nomi. Non sono ancora state rese note la timetable e la divisione degli artisti nelle tre sale.

Fabric non ha avuto la possibilità di festeggiare il diciassettesimo anniversario nel 2016. Lo scorso agosto, infatti, il club venne chiuso dalle autorità londinesi in seguito alla morte di due ragazzi appena diciannovenni, dovuta al consumo di sostanze stupefacenti. Dopo una lunga e travagliata battaglia legale, il club riaprì il gennaio successivo, adottando misure di sicurezza particolarmente restrittive e, per questo, criticate.

 

Link all’evento ufficiale