− 3 = seven

Oggi vi presentiamo “Collective Chaos”, uscita numero 20 dell’etichetta di Fabrizio Lapiana Attic Music. L’EP è proprio del padrone di casa e presenta remix di due luminari della techno italiana: Neel & Laertes.

Noto per la sua tecnica sopraffina e per le produzioni che spaziano tra trame oscure e melodie più luminose, Fabrizio Lapiana inizia il suo cammino musicale a Roma, collezionando voracemente vinili sin dai primi anni ’90. Dopo un primo momento molto attivo nella scena underground capitolina, nel 2008 comincia a produrre e fonda la sua label: la Attic Music.

Da lì è stato tutto un crescendo, riuscendo ad uscire anche su etichette del calibro di Figure Jams di Len Faki, ARTS, Out-Er e M_Rec LTD.

“Collective Chaos” è la sua prima release del 2020, neanche a farlo apposta la numero 20, che si compone di quattro tracce, due sul lato A e due sul lato B.

TRACKLIST – “Collective Chaos”

A1. Fabrizio Lapiana – Crystal

A2. Fabrizio Lapiana – Collective Chaos

B1. Fabrizio Lapiana – Collective Chaos (Neel & Laertes remix)

B2. Fabrizio Lapiana – Koyuk

fabrizo lapiana .

La traccia d’apertura “Crystal” ha una linea di batteria ipnotica, perfettamente fluida dalla quale, man mano che le cose diventano più profonde, emergono sottili loop di synth che schiariscono l’atmosfera e l’ascolto.

La title-track, invece, ha un approccio più incalzante e turbolento che si apre su un panorama urbano distopico, un po’ desertico, in cui sembrano aggirarsi losche figure frastagliate con tanto di maschere a gas. C’è molta elettricità nei suoni, i tamburi sono frenetici mentre i synth ti mantengono in uno stato di tensione continuo.

Dall’altro lato, Neel, che insieme a Donato Dozzy gestisce l’etichetta Spazio Disponibile, e Laertes di Mental Modern ci affogano nelle profondità oceaniche con il remix proprio di “Collective Chaos”, facendoci lottare nervosamente contro mostri marini e nuotare sulla pista da ballo a più non posso.

A chiudere questo fantastico viaggio c’è “Koyuk”, che potete sentire in anteprima qui di seguito, la quale ci proietta verso un futuro techno intergalattico. Il paesaggio è lunare con sintetizzatori polifonici che si increspano su una batteria gommosa un po’ propulsiva un po’ pensierosa.

Comunque ascoltando l’EP, anche se molto raffinato, si sente che la produzione di dischi per il pubblico dal vivo è ancora l’ elemento preferito di Lapiana.

INFO

Artista: Fabrizio Lapiana

Titolo: Collective Chaos

Label: Attic Music

Catno: ATTIC020

Data di Uscita: 6 marzo 2020

Formato: Vinile, Digitale

Genere: Techno

http://atticmusic.bandcamp.com/