34 − thirty three =

Il prossimo 28 luglio usciranno su Rekids due nuovi remix firmati Floorplan. Robert e Lyric Hood terminano così un altro lavoro dopo la pubblicazione su M-Plant di “Let The Church”.

Uscirà a fine luglio su Rekids, etichetta fondata da Radio Slave nel lontano 2006, l’ultimo lavoro di Floorplan aka Robert Hood e Lyric Hood.
Robert Hood e figlia hanno portato a termine due versioni differenti di “Feel The Same”, una delle ultime produzioni di Radio Slave pubblicata nell’ep “Another Club” lo scorso febbraio.
La prima versione del duo di Detroit, “Feel The Same (Floorplan Remix 1)”, dura all’incirca otto minuti, mentre la seconda,“Feel The Same (Floorplan Remix 2)”, che presumibilmente sarà stampata nel lato b dell’ep, dura sei minuti e mezzo.

L’altra notizia che vi possiamo confermare è quella vuole Radio Slave all’opera per concludere un nuovo album, che sarà disponibile al pubblico dal prossimo settembre. L’etichetta che vedrà la pubblicazione del primo disco di Matt Edwards come Radio Slave, sarà ancora una volta Rekids, label che negli anni ha dato alla luce opere importantissime firmate da personalità come Mr G., Spencer Parker, Chris Liebing & Speedy J, Nina Kraviz, Dj Deep e David Morales.

Pochi giorni fa, in data 23 giugno, è uscito anche un altro disco del producer britannico, “Overdue”, composto dalle tracce “The Revenge” e “The Reverse”.
A proposito di “The Reverse”, Edwards ha commentato la produzione definendola come “ una composizione prodotta lo scorso febbraio durante delle lunghe nottate di sessione in studio”; lo stesso artista ha ammesso di essersi divertito molto durante la sua realizzazione, definendola una traccia “creata per il dancefloor”.

Per quanto riguarda Robert Hood, nel 2017 è uscito anche il suo nuovo album, lavoro che celebra la cinquantesima stampa dell’etichetta Dekmantel. Il maestro del minimalismo è tornato alla ribalta dopo 5 anni di assenza come solista, in un 2017 che lo vede protagonista sia da solo che accompagnato dalla figlia.
Clicca QUI per riascoltare “Paradygm Shift”, l’ultimo lp di Robert Hood.